Antipasti della tradizione brasiliana

Granchi ripieni

antipasti di granchio

Difficoltà media, preparazione: 50 minuti; cottura: 45 minuti; 610 calorie/porzione.    Dosi per 6 persone:

500 g di polpa di granchio o di granseola • 6 carapaci (gusci) svuotati di granseola, granciporro o altri tipi di granchio più piccoli • 2 bicchieri di latte di cocco (non è il liquido interno al cocco, ma si ottiene schiacciando la polpa. Si acquista nei negozi di cibi esotici.

Oppure si prepara in casa, facendo riposare per 30 minuti qualche manciata di cocco grattugiato o di farina di cocco, appena coperte di acqua calda, poi filtrando)

• 8 bicchieri di latte • 100 g di farina • 100 g di burro • 4 cucchiai di olio di oliva • 3 cucchiai di olio di dendè (è uno speciale olio di palma di colore rossastro. Si usa molto nella cucina bahiana e si trova nei negozi di alimenti esotici).

L’olio dendè si può omettere, ma non sostituire)

• una cipolla • 2 spicchi d’aglio • un peperone rosso • 2 grossi pomodori maturi e sodi • 2 tuorli • 100 g di parmigiano reggiano grattugiato • 120 g di pangrattato • un ciuffo di prezzemolo • un ciuffo di coriandolo fresco • qualche goccia di tabasco • sale, pepe nero.

Esecuzione

1• Fate rosolare in una padella la cipolla e l’aglio tritati con l’olio di oliva: unite i pomodori e il peperone tagliati a dadini. Incorporate anche la polpa di granchio e fate cuocere a fuoco vivo, finché la preparazione sarà asciutta, poi regolate di sale e pepe.

2 • Sciogliete il burro in una casseruola, unite la farina e fatela imbiondire, mescolando. Versate il latte bollente, poco alla volta, e il latte di cocco e proseguite la cottura, continuando a mescolare, fino a ottenere una salsa densa.

3 • Incorporate alla salsa la polpa di granchio rosolata e i tuorli; spolverizzate con il prezzemolo e il coriandolo tritati grossolanamente e insaporite con l’olio di dendè, sale, pepe e tabasco.

4 • Amalgamate al composto ottenuto metà del parmigiano e del pangrattato e riempite con questo i gusci di granchio o granseola. Spolverizzate con il formaggio e il pangrattato rimasti, fate gratinare per una decina di minuti sotto il grill del forno e servite.

Tortine di gamberi

Preparazione: elaborata: un’ora di cottura,   840 calorie/porzione. Dosi  per 6 persone:tortino di gamberi

Per la pasta: 500 g di farina • 270 g. abbondanti di burro • un pizzico di lievito in polvere per pizze e torte salate • 2 tuorli • un albume • un uovo • latte • sale.

Per il ripieno: 700 g di gamberi • 2 nova sode • mezza cipolla • uno spicchio d’aglio • il succo di mezzo limone • 10 olive nere • 3 pomodori pelati • un ciuffo di prezzemolo • erba cipollina • una foglia di alloro • 2 cucchiai di farina • 2 cucchiai di burro • un tuorlo • olio di oliva • qualche goccia di tabasco • sale • pepe

1 • Lavorate  la farina e il lievito setacciati con 250 g di bum freddo a pozzetti, in modo da ottenere un composto sbriciolato.

Formate una fontana e al centro sgusciate i tuorli e l’albume. Salate e impastate rapidamente, aggiungendo latte o farina, se necessario. Avvolgete la pasta in un foglio di pellicola e fatela riposare in frigo per almeno mezz’ora.

2 • Preparate il ripieno: sgusciate i gamberi, eliminate il filetto nero sul dorso, lavateli e fateli marinare per 10 minuti con il succo di limone, l’aglio affettato e una macinata di pepe, poi tagliateli a pezzetti.

Mettete i gusci dei gamberi in una casseruola con l’alloro e i gambi di prezzemolo, coprite d’acqua salate leggermente e cuocete. a fuoco medio per circa mezz’ora, poi filtrate, in modo da ottenere circa un bicchiere di brodo.

Fate rosolare in una padella la cipolla tritata con 3 cucchiai di olio; unite le olive affettate, il tabasco e i pomodori tritati grossolanamente.

Bagnate con il brodo di gamberi. Lasciate addensare leggermente la salsa per 10 minuti. Mescolate il burro morbido con la farina unitelo al composto, mescolando, finché si sarà addensato. Appena fuori dal fuoco incorporate i gamberi, il tuorlo e le uova sode tagliate a pezzetti. Regolate di sale e pepe, spolverizzate con il prezzemolo tritato e l’erba cipollina tagliuzzata con le forbici e fate intiepidire.

3 • Stendete sottile la pasta con il matterello e foderate con questa degli stampini di 5-6 cm di diametro unti con il burro rimasto. Punzecchiate il fondo con una forchetta e farcite le tortine per tre quarti con il ripieno di gamberi.

Copritele con dischetti di pasta, premete lungo i bordi per sigillare e formate al centro di ogni tortina un forellino con uno stecchino. Spennellatele con l’uovo sbattuto con 2 cucchiai di latte. Cuocete le tortine in forno già caldo a 180° per 15-20 minuti e servitele.

Panini al formaggio

Media difficoltà, Preparazione, 25 minuti, cottura, 25 minuti, 710 calorie/porzione

Calzoncini farcitiDosi per 6 persone: 200 g di polvilho azedo (amido di manioca: esiste l’azedo acido e quello dolce, a seconda delle sfumature di gusto. Si potrebbe sostituire con un altro tipo di amido di mais, di grano o di patate),

  • 600 g di polvilho dolce • un bicchiere di latte • 2 nova • 3 cucchiai di burro o margarina • un pizzico di lievito in polvere per pizze e torte salate • 250 g di formaggio grattugiato o a cubetti (metà parmigiano e metà pecorino, non troppo stagionati) • sale

1  Lavorate al mixer le uova, il burro morbido e il formaggio; aggiungete il latte, il lievito, i 2 tipi di polvilho e un pizzico di sale, fino a ottenere un composto n amalgamato.

2 • Con la pasta ottenuta formate dei piccoli panini rotondi, utilizzando un cucchiaio, e disponeteli, tenendoli leggermente distanziati tra di loro, in una placca ricoperta di carta da forno.

3 Cuocete i panini in forno già caldo a 200° per 20-25 minuti, finché cominciano a dorare. Serviteli caldi

 

Calzoncini farciti

Difficoltà: media; Preparazione dell’antipasto un’ora e 10:cottura una ora790 calorie/porzione

calzoni farciti

Dosi per 6 persone;

Per la pasta: 500 g di farina • 3 cucchiai di olio di oliva • un cucchiaino di lievito in polvere per pizze e torte salate • 4 cucchiai di cachaca (è un distillato di canna da zucchero e si chiama anche pinga o aguardente de cana).

Se non la trovate, potete sostituirla con rum bianco o con birra • 2,5 di di acqua minerale frizzante • olio di semi di arachidi per friggere • sale.

Per il ripieno al palmite: u» barattolo grande di palmitoo () • mezza cipolla • un ciuffo di prezzemolo • 2 cucchiai di olio di oliva • sale • pepe.

Per il ripieno di carne: 250 g di manzo macinato • 3 pomodori pelali • mezza cipolla • uno spicchio d’aglio • qualche goccia di succo di limone • un ciuffo di prezzemolo • un pizzico di coriandolo • una foglia di alloro • un pizzico di noce moscata • 2 cucchiai di concentrato eli pomodoro • 2 cucchiai di olio di oliva • 10 olive • qualche goccia di tabasco • qualche goccia di Worcester • sale • pepe

Per il ripieno di formaggio: 300 g di formaggio, tipo fontina oppure olandese

1 • Impastate la farina e il lievito setacciato con l’olio, la cachaca o la birra, l’acqua frizzante e il sale. Fatela riposare in una ciotola infarinata, coperta con un foglio di pellicola, per circa un’ora.

2 • Preparate il ripieno di palmito (è il cuore di palma, si trova abbastanza facilmente in barattolo): fate rosolare la cipolla tritata con l’olio, salate e unite il palmito a pezzetti. Cuocete per qualche minuto, salate, pepate e spolverizzate con il prezzemolo tritato.

3 • Per il ripieno di carne fate imbiondire in una padella la cipolla e l’aglio tritati con l’olio; unite la carne e fatela rosolare. Aromatizzate con il prezzemolo tritato, il coriandolo, l’alloro e la noce moscata. Insaporite con il tabasco, la worcester e unite le olive affettate, i pelati tritati e il concentrato. Cuocete per 15 minuti, aggiungete il succo di limone, salate e pepate.

4 • Stendete la pasta sottile e ricavate dei cerchi di 10 crn di diametro. Farcitene un terzo con il ripieno di palmito, un terzo con quello di carne e un terzo con il formaggio a dadini. Richiudete i calzoncini a mezza luna e sigillateli, premendo con una forchetta. Disponeteli su vassoi coperti di carta da forno, tenendo separati i gusti.

5 • Friggete i calzoncini, pochi alla volta, in una padella con abbondante olio di semi, sgocciolateli su carta assorbente e serviteli

Questi antipasti , buoni  e salutari, possono far buona figura anche in una festicciola pomeridiana

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )