Le affezioni delle vie respiratorie si possono curare con i prodotti naturali. La tosse è un sintomo comune a molte patologie respiratorie, forse il più banale ma sempre fastidioso che può capitare anche in periodo di caldo e va curato. Atto riflesso provocato dalla stimolazione meccanica o chimica della gola, è un meccanismo di difesa che allontana secrezioni e corpi estranei da trachea e bronchi. Per questo motivo una tosse grassa con catarro dovuta a processi infettivo-infiammatori non deve essere sedata, ma piuttosto favorita con mucolitici. Al contrario una tosse secca deve essere subito sedata. In entrambi, può essere alleviata con diversi principi attivi di origine vegetale.

uomo ammalato tossisce  LE PIANTE MIGLIORI CONTRO LA TOSSE. Per il trattamento fitoterapico della tosse possono essere utili il Plantago major, cioè una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Plantaginaceae, i cui principi attivi sono contenuti nei semi e nelle foglie: si tratta di sostanze come i flavonoidi, i tannini, la mucillagine, l’aucubina (iridoide) e gli esteri eterosidici fenilpropanolici. La sua azione è astringente, espettorante, antiallergica, antinfiammatoria, emolliente delle mucose orali e persino dell’intestino. Si utilizza il succo fresco di radici e semi per uso interno. Ovviamente tra i prodotti naturali più indicati contro la tosse c’è anche il miele, che agisce a livello della mucosa orale e grazie alla presenza degli zuccheri genera un effetto emolliente sui recettori della tosse secca. Il gusto dolce del miele provoca inoltre il rilascio di peptidi oppioidi che a livello centrale inibiscono il centro della tosse. La dose consigliata è di dieci grammi al giorno, preferibilmente da consumare prima di andare a letto.

  TISANE: L’UTILITÀ DEL MIELE. Teniamo presente che per le affezioni del cavo orofaringeo i migliori mieli sono quelli di agrumi e di eucalipto, e quello millefiori, che contengono piccole percentuali di oli essenziali che permettono una buona fluidificazione delle secrezioni bronchiali. Il miele si può utilizzare puro o come edulcorante anche dell’infuso di zenzero, pianta utilissima a combattere anche i dolori muscolari: è sufficiente far bollire 250 millilitri di acqua, lasciare in infusione per una decina di minuti una fettina di zenzero e aggiungere il miele.

  SCIROPPI FATTI IN CASA E SUFFUMIGI. Inaspettatamente persino le carote sono un toccasana anche in caso di tosse persistente. È sufficiente tagliarle a rondelle senza togliere la buccia e riporle in una ciotola ricoprendole di zucchero. La preparazione va lasciata macerare una notte intera e il succo ottenuto diventa uno sciroppo speciale contro gli attacchi di tosse. Infine i suffumigi possono aiutare, in particolare quelli al tiglio, all’eucalipto, alla menta e alla lavanda, quest’ultima dalle note proprietà calmanti.

 

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )