Queste ricette sono particolarmente adatte per le stagioni fredde

Tartine al formaggio:  antipasto

Ingredienti per 8-10 persone: 1 confezione di pancarré; g 350 di formaggio olandese; 2 tuorli d’uovo; 1 noce di burro pepe.

Da ogni fetta di pancarré ricavate, con l’apposita formina o con il coltello, quattro tartine rotonde o quadrate, come desiderate. In una casseruola di media grandezza fate scioglie­re il burro. Unite subito il formaggio olandese grattugiato e, mescolando, riducetelo in crema. Quando sarà pronto spegnete il fuoco e, continuando a girare, fatelo raf­freddare. Unite i tuorli d’uovo e il pepe e spalmate la crema su ogni fettina di pancarré.Al momento di servire mettete le tartine in forno preriscaldato a 200 °C per pochi minuti. Devono ri­sultare leggermente gonfie e dorate. Servite subito.

Torta di carciofi con emmental e prosciutto: primo

torta con prosciutto e carciofi

Ingredienti per 10 persone

Per il ripieno: 18 carciofi, g 100 di burro, g 60 di farina, dl 2,5 di latte, dl 1,5 di panna liquida fresca, g 200 di emmental grattu­giato, g 160 di prosciutto crudo tagliato sottile, 2 cucchiai di olio, 1 cipolla media, 1  dado di carne, il succo di 2 limoni, dl 1 di vino bianco, 2   cucchiai  di prezzemolo tritato, sale, pepe

Per la sfoglia: g 400 di farina, g 400 di burro, acqua fredda quanto basta per impastare

Pulite i carciofi, tagliateli per il lungo in 6 spicchi e metteteli subito in una ciotola con acqua fredda e il succo dei limoni perchè non anneriscano.

In una grande padella o tegame con il coperchio fate appassire molto adagio e a fiamma bassa, la cipolla con 50 g di bur­ro e l’olio. Unite poi i carciofi e lasciateli cuocere ma non del tutto. Dovrebbero aver assorbito tutto il loro sugo.

Lasciateli raffreddare. Intanto preparate la bescia­mella con gli altri 50 g di burro, la farina e il latte caldo. Quando sarà pronta unite il dado sbriciolato e la panna e cuocete ancora per 2 o 3 minuti.

Unite allora la besciamella, il prezzemolo e l’em­mental ai carciofi.

Regolate di sale e di pepe.

Lavorate 250 g di farina con un po’ d’acqua. Subi­to dopo lavorate 150 g di farina con il burro. Stendete la pasta con il mattarello a forma rettangolare spessa 1 cm e posate sopra l’impasto a base di burro. Ripie­gate in tre a libro, schiacciatela un poco con il mattarello e poi mettetela in un piatto in frigorifero a ripo­sare, per 10-15 minuti, spolverizzata di farina.

Ripetete questa operazione per cinque volte e cioè: stendetela per il lungo con il mattarello, ripiegatela in tre, ripassatela leggermente con il mattarello e met­tetela in frigo a riposare.

Dopo cinque volte la pasta sarà pronta. Non impa­state mai questa pasta a forma di palla. Si può con­servare per un giorno in frigorifero e per più giorni in freezer.

Tirate una parte di pasta sfoglia e foderate una tortiera (senza ungerla) di 28 cm di diametro e di 5 cm di altezza. Mettete sul fondo, sopra la pasta, metà del prosciutto a striscioline. Versate poi il composto di carciofi e, dopo averlo spianato per bene, aggiungete il rimanente prosciutto a striscioline.

Con la pasta sfoglia rimasta tirate un disco della grandezza della tortiera. Su di essa disegnate dei rombi appena incisi nella pasta. Con l’uovo e un piz­zico di sale appena sbattuti inumidite con un pennello tutto il disco.

Ripiegate allora il bordo della pasta in modo da chiudere perfettamente il ripieno. Pennellate anche il bordo. Infornate a forno preriscaldato facendo cuoce­re prima a 220 °C per 20 minuti e poi a 180 °C per altri 40 minuti.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )