Spaghetti saporiti e coniglio all’aceto balsamico

È necessario tenere presente che in commercio si trovano due tipi d’aceto che si avvalgono dell’appellativo di “balsamico”.

Uno è di produzione industriale, non è sottoposto a invecchiamento e deriva dall’aceto cotto cui vengono aggiunti zucchero caramellato e sostanze aromatiche varie.

L’altro è quello “tradizionale” che, a differenza dell’aceto di vino prodotto con il vino, nasce dal mosto d’uva invecchiato almeno dodici anni in 12 botticelle dove ogni anno, a partire dalla prima viene versato, a scalare. Dall’ultima botticella l’aceto invecchiato 12 nni,viene passato in una ulteriore botte di rovere da dove verrà spillato per il consumo.

Ci sono aceti balsamici di grande valore organolettico, invecchiati anche decine di anni.

Spaghetti saporiti

Ingredienti: 350 g di spaghetti, 400 g di pomodori maturi e sodi, 1 melanzana, 1 cipolla piccola, una manciata di olive nere, 1 cucchiaio di capperi sotto sale basilico, farina, 1 cucchiaio d’aceto balsamico, sale, pepe.

Mondate la melanzana e tagliatela prima a fette alte un paio di centimetri e poi a cubetti; preparate un battuto di cipolla. In un tegame fate rosolare la cipolla, quindi unite le melanzane e lasciate che prendano colore mescolandole su fiamma vivace.

Versate nel tegame anche i pomodori dopo averli privati di pelle, semi e averli grossolanamente tritati; fate asciugare la salsa per qualche minuto, poi unite i capperi (sciacquati e strizzati) e le olive snocciolate e tagliate a pezzetti. Fate cuocere il sugo per una ventina di minuti e, poco prima di spegnere, salate, pepate, unite l’aceto balsamico e il basilico.

Nel frattempo fate cuocere gli spaghetti in una pentola d’acqua, salata, scolateli al dente e spadellateli nel sugo per qualche istante prima di servirli.

Questa ricetta, già buona così, si può arricchire con una passata di prosciutto tagliato a fette grosse e a dadoloni, poi passati in padella  e soffritti brevemente su fuoco basso, con un filo d’olio. Aggiungere sugli spaghetti gà nel piatto, il composto, asciugato dell’olio, con un salvietta di carta.

Coniglio al balsamico

Ingredienti:Un coniglio già pulito di circa 1 kg, 40 bacche di ginepro, una foglia d’alloro, 2 spicchi d’aglio, -1 rametto di rosmarino, mezzo bicchiere d’aceto balsamico, mezzo bicchiere d’olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Tagliate il coniglio in circa 8 pezzi e ponetelo in una terrina con la marinata preparata con aceto, olio, le bacche di ginepro leggermente schiacciate, gli aromi, l’aglio tritato e una buona manciata di pepe fresco.

Coprite il contenitore e lasciate riposare in luogo fresco per almeno otto ore, avendo cura di rimescolare la carne di tanto in tanto.

Al termine scolate per bene coniglio dalla marinata e fatelo rosolare in un tegame con poco olio. Quando avrà assunto un colore dorato uniforme, bagnatelo con un poco della marinata filtrata. Salate e proseguite la cottura a tegame coperto per 20-30 minuti, unendo ancora un po’ di marinata se fosse necessario.

Negli ultimi istanti di cottura eliminate il coperchio per far asciugare un po’ il sugo.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )