E’ arrivato l’autunno con  raffreddori, tosse, febbre, mal di gola, virus. Come possibile evitarli o quanto meno ridurre i tempi di malattia? Anzitutto provvedendo a rinforzare le difese del nostro corpo.

   Unfluenbza con febbre     Sia per Ia prevenzione sia per la cura delle malattie da raffreddamento, sono diverse le piante efficaci. Le più indicate sono la echinacea e la uncaria tomentosa. La prima è una pianta importante soprattutto nella prevenzione perché stimola le difese immunitarie, potenziandole. La sua azione è anche  curativa, infatti l’echinacea è in grado di agire nelle fasi acute delle malattie da raffreddamento, bloccando la proliferazione batterica tipica dei primi malanni. L’uncaria è invece un; radice che ha la proprietà di aumentare le difese immunitarie. L’azione immuno-stimolante è conferita dalla presenza degli alcaloidi pentaciclici, che sembrano essere i componenti più importanti del fitocomplesso, perché inducono nelle cellule endoteliali umane il rilascio di un fattore attivante la regolazione e la proliferazione dei linfociti Bel, responsabili della risposta immunitaria.

        Per contrastare la tosse secca e la faringite si consiglia invece l’uso del sambuco che è un fiore diaforetico (aumenta la secrezione del sudore). L’altea, la malva e la piantaggine invece, sono erbe ricche d mucillagini emollienti che agiscono sulle mucose proteggendole dalle irritazioni. La menta, il pino, il timo e la liquirizia sono invece indicati contro la tosse grassa, poiché contengono oli essenziali e saponine che stimolano la formazione di muco e lo rendono fluido favorendone cosi l’espettorazione

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )