Rigatoni  al pomodoro e basilico

Olio d’oliva, aglio, pomodori… questa trinità è la base, della  cucina napoletana e lungo le coste della Sicilia. Cosparsa di parmigiano è il pa­radiso della culinaria meridionale.

Ciò che piace di questa ricetta e che potete consegnare questi ingredienti base a dieci chef e riusciranno a preparare dieci sughi diffe­renti. Quello che però alla fine conta sono i tempi, la qualità e la parsimonia con cui li doseranno. Un tocco leggero, autodisciplina e moderazione, valorizzano gli ingredienti, senza elaborarli troppo, creano il più classico dei piatti di pasta.

frutivendolo di Napoli

Ingredienti: per 6 persone: Preparate  1/4 tazza di olio extra vergine d’oliva; 1 cipolla bianca media pelata e tritata; 3 spicchi d’aglio pelati e sbucciati; ¼ tazza di prezzemolo fresco tritato; una scatola da 700 g di pomodori pelati interi e il loro liquido (è possibile utilizzare anche pomodori freschi, pelati, privati dei semi e tritati); 1/2 tazza di foglie di basilico fresco tagliate a julienne; 450 g di rigatoni; 1 tazza di parmigiano grattugiato fresco; sale a piacere.

Preparazione: In una casseruola, versate l’olio d’oliva e la cipolla e scaldate a fuoco medio. Cuocete per 2-3 minuti stufando con qualche goccia d’acqua, finché la cipolla non imbiondirà, quindi unite l’aglio e cuocete per altri 2-3 minuti, facendo attenzione a non scurirlo.

Aggiungete poi il prezzemolo, i pomodori e il loro liquido, pe­standoli con un cucchiaio di legno.

Alzate la fiamma (medio-alta) e cuocete il sugo, mesco­lando spesso, per circa 30 minuti.

A questo punto dovrebbe essersi notevolmente ispessito. Passatelo con un passaverdure, un frullatore o un tri­tatutto, quindi versatelo nuovamente nella pentola, scaldatelo a fuoco medio, aggiungete il ba­silico e cuocete per altri 5 minuti circa. Salate a piacere.

Cuocete al dente la pasta. Scolatela, conditela con il sugo e servite subito, accompagnandola con parmigiano grattugiato.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )