Rallentano i consumi dei vini spumanti

FILIERA CORTA

06_01Nuove02Le bollicine chiudono il 2012 con una diminuzione del 4,1% in volumi. Per le festività – secondo l’Osservatorio Economico Internazionale Vini, si stapperanno 89 milioni di bottiglie, quattro in meno rispetto al 2011

Roma – Il consumo del vino in Italia è in calo. Nel 2012 meno di 38 litri pro-capite. In 25 anni, una generazione, un crollo del 50%. A segnalarlo è Giampietro Comolli, fondatore dell’Osservatorio Economico Internazionale Vini. Dalle prime stime, il consumo totale di spumanti italiani è molto prossimo a 450 milioni di bottiglie nel 2012, 145 milioni consumate in Italia e 305 all’estero in 78 Paesi. La quasi chiusura ordini-consegna fa presumere che per le Sante Festività di fine 2012 si stapperanno 89 milioni di bottiglie (4 in meno rispetto al 2011), meno di 3 di Champagne e circa 1 milione di altra provenienza per un giro d’affari al consumo di € 690 milioni. Circa il 61% degli acquisti di fine anno in Italia è realizzato nella distribuzione organizzata.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )