Lo sterminio degli elefanti
06_03_2013foto06G

La drammatica situazione del Mali e la possibile diffusione dei suoi nefasti effetti in tutto il continente africano, dovrebbe far riflettere su un importante elemento: una delle principali fonti di finanziamento per l’acquisto delle armi da parte delle bande di terroristi, infatti, è costituita dalla crescente domanda di avorio da parte dei mercati asiatici. Ciò sta alimentando un bracconaggio feroce con l’uccisione di moltissimi ranger ed operatori che si battono per tutelare gli elefanti.

Purtroppo questo giro vizioso, se non verrà stroncato alla radice attraverso una forte iniziativa internazionale e attraverso la presa di coscienza del problema, da parte di quelle nazioni, rischia di rendere complici del terrorismo non solo coloro che comprano oggetti di avorio (compresi quelli religiosi che sono molto diffusi anche in Italia), ma anche tutti coloro, e cioè anche noi, che con questi acquisti stanno contribuendo, giorno dopo giorno, alla crescita esponenziale della ricchezza delle potenze asiatiche emergenti.

Francesco Maria Mantero

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )