Liquore di mele

ramo di mele

Ingredienti: •0,750 L. di alcool, •0,750 L. di acqua, • 250 g. di zucchero, • 5 mele croccanti saporite, • 1 bastoncino di cannella (Cinnamomum zeylanicum), • 5 chiodi di garofano (Syzygium aromatìcum).

Le mele sono ricche in ferro, vitamina C e fosforo e hanno uno scarso contenuto di sodio: un frutto di inestimabile valore per il nutrimento del nostro cervello e del sistema nervoso.

Sin dall’antichità esse sono sempre state considerate un efficace rimedio per i disturbi cardiaci ed un’eccellente medicina per la gotta, l’artrite e i reumatismi grazie all’acido malico che contengono, che aiuta a neutralizzare l’acido urico generato da queste patologie.

Questo liquore di mele è preparato in maniera simile al sidro con l’uso dell’alcool, e dello zucchero, per l’estrazione del succo dal frutto.

Anche se si possono ottenere ottimi risultati con qualsiasi varietà di mele, la migliore riuscita può essere garantita da mele aventi profumo e sapore penetranti. L’aspetto esteriore della mela non è importante: ciò che conta è il sapore e potrete constatare da voi che quelle meline, o “pretese di mela”, colte allo stato naturale, e magari tanto bruttine, risultano talvolta la scelta migliore per il sapore così incredibilmente superiore a quei bellissimi, tronfi e lucidati frutti offerti spesso dai supermercati.

Da preferire sarebbero le tipologie regionali reperibili nei mercatini locali: queste sono le varietà a rischio di sparizione inserite nella lista dell’oca del Gusto di Slow Food. Migliori, dal punto di vista organolettico, sono le mele usate e migliore sarà il vostro liquore finale.

Nel Friuli-Venezia Giulia, è possibile trovare un liquore simile ma modificato con l’uso del succo di mela invece che del frutto intero, mentre in Liguria si trovano varie ricette per la produzione di vino di mele ed anche del relativo aceto.

Preparazione

Lavate bene le mele e tagliatele a pezzetti senza pelarle o togliere il torsolo, dato che la maggior parte del sapore, e dei principali elementi medicinali, si trovano nelle parti normalmente scartate. Nel vaso, aggiungete i pezzi di mela con le spezie e versatevi sopra lo zucchero semolato, agitando bene il contenitore per mescolarne gli elementi e garantire che lo zucchero li ricopra uniformemente.

Lasciate riposare per tre giorni al sole, facendo attenzione a coprire il vaso con carta o un telo leggero: dopo di che, potrete osservare una prima formazione di liquido sul fondo del vaso. Questo è il momento dì aggiungere l’alcool per fermare ogni possibile inizio di fermentazione.

Dopo l’aggiunta di alcool, agitate bene il vaso e trasferitelo in cantina per un mese.

Dopo questo riposo, filtrate il liquore prima con un setaccio, poi con altri filtri, sino a che il liquido risulti limpido. Infine, imbottigliate. Mantenete le bottiglie in questo stato per almeno due mesi prima di assaggiare il vostro liquore. Dopo questo periodo di invecchiamento, può anche darsi che sia necessario filtrare di miovo il liquore stesso.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )