Le meduse non sono in aumento è solo un’illusione
06_03_2013foto05G

(AGI) – Washington, 26 gen. – Da anni si ritiene che le meduse nel mondo siano in preoccupante aumento. Una crescita che incide negativamente su numerose attivita’ umane, come la pesca in Giappone bloccata spesso dall’invasione delle meduse in acqua, o lungo le coste della Francia, dove gli animali provocano l’affondo delle reti cariche di pesci.

Tuttavia, una nuova ricerca condotta da Rob Condon del Dauphin Island Sea Lab in Alabama ha dimostrato che la percezione dell’aumento delle meduse negli oceani e’ illusoria e si basa su ricerche approssimative. Condon ha promosso lo studio collaborando con oltre trenta ricercatori all’interno del Global Jellyfish Group al National Center for Ecological Analysis and Synthesis dell’Universita’ della California a Santa Barbara.

I risultati dimostrano che le meduse nel mondo sono soggette a cicli alternati di crescita e declino. Le fasi di notevole aumento delle “presenze” che si sono registrate negli anni ’90 e nei primi anni del 2000, stando allo studio, non costituiscono una prova valida della crescita della popolazione globale di meduse.

La ricerca sostiene che al momento non e’ chiaro quali siano le cause di questa alternanza dei cicli naturali delle meduse e che le indagini future devono iniziare ad analizzare il fenomeno da una prospettiva piu’ estesa e a lungo termine.

(AGI) .

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )