Dolci specialità della Valle d’Aosta

.

Torcetti di Saint-Vincent

Ricetta in altro articolo – La Guida Gastronomica d’Italia, edita dal Touring club nel 1931, cita per la regione due specia­lità dolciarie: una di cucina contadina, la [Torta Valdostana, confezionata con farina di segala, latte, uova, zucchero, cioccolatte e fontina, da consumare come pietanza o come dolce nella ricorrenza delle feste patronali”; l’altra di pasticceria vera e propria, i “Torcettini di Saint-Vincent (turcetin), pic­coli dolci di pasta frolla attorci­gliati”.

Sono il più classico dei souvenir della cittadina posta ai piedi del Colle di Joux, celebre per le terme e per il Casino de la Vallèe.

Gli ingredienti sono semplici: farina, lievito, burro e zucchero. La forma, come evo­ca il nome, è ad arco – o a fer­ro di cavallo, secondo alcuni, con significato beneaugurante – ma con gli estremi che si so­vrappongono. Il diminutivo, ‘torcettini’, sottolinea la loro pecu­liarità, a fronte di analoghe pro­duzioni piemontesi.

Prediletti dalla regina Margherita, si con­sumano freschi, con vino bian­co profumato, zabaione, latte o té. Si trovano in pasticceria ma anche dai fornai e si conserva­no a lungo, in scatole di latta.

Baci di dama

(ricetta in altro articolo) Due semisfere di pasta di mandorle profumata al rum, congiunte da una goccia di cioccolato fuso.

Blanc manger

Tradizionale dolce al cuc­chiaio che trae origine da una ricetta di matrice savoiarda; semplici gli ingredienti: latte, zucchero e vaniglia.

Brochat

Latte, vino e zucchero fatti ras­sodare con una lenta cottura fino a otte­nere una crema densa da gustare accom­pagnata da pane di segale.

Caffè valdostano

Indispensabile conclu­sione di ogni pranzo valligiano. Si serve, caldissimo, in una coppa di legno a più beccucci da molti chiamata impropria­mente grolla.

La vera grolla valdostana è un boccale di legno variamente lavorato (il nome, per inciso, deriverebbe da Graal, il calice usato da Gesù durante l’ultima Cena e nel quale Giuseppe d’Arimatea avrebbe raccolto il sangue del Redentore dopo la sua crocifissione).

coppo grolla per caffè valdostano

Il recipiente del caffè valdostano, detto coppa dell’amici­zia, è invece basso e panciuto, con quat­tro, sei, otto beccucci e anche più, secon­do le dimensioni.

Riempito di caffè bol­lente, vi si aggiungono buccia di limone, grappa in generosa quan­tità e gli si da fuoco; mentre l’alcol brucia, attraverso l’a­pertura centrale vi si fa sci­volare lo zucchero predi­sposto sul bordo. A con­clusione di questo rituale, ciascun commensale beve a turno, ognuno da un diver­so beccuccio, la bevanda, cal­dissima e gradevolmente forte.

Ciambelline aostane

Piccoli dolci da forno, a base di farina di mais, zucche­ro, burro, farina bianca, uova; sono aro­matizzate con succo di limone.

Fiandolein

Zabaglione preparato con tuorli d’uovo, latte, zucchero, una spruz­zata di rum e aromatizzato con scorza di limone grattuggiato.

Flantze

Classico pane dolce di farina di frumento e di segale, arricchito con uvet-

ta, mandorle e noci. Anticamente veni­va cotto in forni comuni, destinato ai giorni di festa e alle ricorrenze familiari.

Maschere di segala

Tipici dolcetti a forma di piccole maschere facciali, realizzati con farina di segale, zucchero, uova e burro.

Mecoulin

Si tratta del tra­dizionale pane dolce all’uvetta, specifico di Gogne.

Mont Blanc

Deliziosa montagnola di castagne lessate passate al setaccio, amalga­mate con zucchero, cacao, latte e rum, infine ricoperte con la panna mon­tata. In versione veloce, l’impasto base può essere sostituito da marrons glacés passati al setaccio con il liquore.

Pere Martin Sec al vino

(ricetta nell’articolo di apertura sulla Regione) Antica varietà di pere, dai frutti piccoli e scuri, ora in promettente recupero. Cotte in forno nel vino rosso, aromatizzate con cannella, noce moscata e chiodi di garofano, si gustano abbinate a vini amabili e dolci, come il Valle d’Aosta Nus Malvoise Pas­sito o lo Chambave Moscato Passito.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )