LA GIORNATA ALIMENTARE

Fare una colazione salutare tutti i giorni Aiuta a prevenire patologie importanti come Obesità, Malattie cardiovascolari e Diabete

colazione a scuolaI consigli per mantenere il peso e dimagrire in maniera efficace e salutare sono sempliciNon saltare mai i pasti: avere cinque “contatti” giornalieri con il cibo (cola­zione, spuntino della mattina, pranzo, spuntino del pomeriggio, cena) permette di tenere sotto controllo i valori della glicemìa nel sangue. Al contrario, costringersi a un digiuno forzato determina un abbassamento dei valori glicemici. Così, quando si mangia, la glicemia sale repentinamente e produce grandi quantità di insulina. Questo ormone agisce sul fegato, trasformando i carboidrati alimentari ingeriti in eccesso in grassi. Con valori elevati di insulina nel sangue, quindi, non si dimagrisce: ecco perché è importante tenere sotto controllo i valori della glicemia. Fornire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno: lipidi, proteine, vitamine, minerali, fibre, acqua… niente escluso, compresi i carboidrati contenuti in pane e pasta, spesso demonizzati nelle diete dimagranti moderne.

II segreto è controllare la quantità: sì al pane a pranzo e a cena, tutti i giorni se si mangiano proteine; la pasta (una porzione) ogni cinque giorni. Questo è già un buon inizio per perdere peso in maniera salutare.

Portare in tavola almeno due porzioni di frutta e tre di verdura al giorno, e poi tanto buon pesce.

LA COLAZIONE

Nuovi e recenti studi  confermano scientificamente che fare una colazione salutare tutti i giorni aiuta a prevenire patologie importanti come Obesità, Malattie cardiovascolari e Diabete.

Può essere proteica, con dominanza di proteine (uova, salumi, formaggi, latte, ecc) sui carboidrati glicemici (pane, biscotti, fette biscottate, ecc.) colazione a lettooppure glucidica, con dominanza di carboidrati glicemici sulle proteine, in base ai gusti personali, ognuna con i suoi vantaggi. Quella proteica (per esempio 40g di prosciutto crudo magro con una fettina di pane da 40g e una tazza di té verde) fa diminuire i livelli dell’ormone che stimola la fame, la grelìna, e contribuisce ad aumentare le concentrazioni nel sangue del peptide YY, legato invece al senso di sazietà. Iniziare con una colazione di questo tipo è, dunque, una potenziale strategia per evitare dì abbuffarsi nel corso della giornata. Non saltatela mai, se volete davvero dimagrire, altrimenti, nel resto del giorno, finirete con l’avere inevitabilmente più fame. In alternativa, la colazione glucidica, dolce (composta per esempio da una tisana o orzo, 20g di biscotti e una tazza di latte scremato) assicura una dominanza di carboidrati sulle proteine, ma in una combinazione molecolare atta, comunque, al controllo della secrezione d’insulina nella prima parte della giornata.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )