Se volete eliminare il disturbo della “pancia gonfia”, dovete fare a meno dei cibi che fermentano troppo nello stomaco. Anche se la “scoperta” appare abbastanza ovvia, è frutto invece di uno studio scientifico, durato due anni al termine del quale è stato stilato un elenco di cibi che fermentano «troppo» nell’intestino. Sono gli alimenti cosiddetti FODMAP, cioè ad alta capacità fermentativa. Ne fanno parte, però,  nutrienti molto importanti per la salute contenenti oligosaccaridi, come i legumi, alcune verdure (come carciofi, broccoli, aglio), frutti (come cachi e anguria, cavolfiori, funghi) e cereali (frumento e segale), alcuni elementi come fruttosio (mela, pere, pesche, mango), lattosio (latte e formaggi morbidi e freschi), e infine polioli, contenuti in frutta (come ciliegie, susine), e dolcificanti (mannitolo, sorbitolo e xilitolo).

    Dieta contro la pancia gonfioa    La ricerca è stata presentata all’EXPO di Milano dal professor Enrico Stefano Corazziari, gastroenterologo dell’Università La Sapienza di Roma, e alla “Digestive Disease Week” di Washington. Lo studio italiano era randomizzato e in doppio cieco, cioè le persone e i medici non sapevano chi stava seguendo il regime alimentare proposto per non essere influenzati nei giudizi e comportamenti. Dopo un mese di dieta senza gli alimenti FODMAP   si sono registrati il 40% di giorni di pancia gonfia in meno rispetto a prima. Una diminuzione del gonfiore che dopo 16 mesi aveva raggiunto il 66%. Inoltre il dolore addominale era diminuito del 40% già dopo un mese e la sua percezione era più che dimezzata anche dopo 16 mesi.

       Coinvolti pazienti con l’intestino irritabile    «Abbiamo sottoposto a questa dieta più di un centinaio di persone. Tuttavia lo studio ne ha prese in considerazione 75 di entrambi i generi, e seguite per un periodo medio eccezionalmente lungo per questo tipo di studi: oltre 2 anni in media – illustra Corazziari– Lo studio è stato condotto su persone con intestino irritabile ma la dieta è consigliabile per tutti coloro che hanno problemi di pancia gonfia».Male di pancia, gonfia

         È questo il problema quotidiano che colpisce almeno il 20% della popolazione italiana, circa 12 milioni di persone, e arriva a comprometterne la qualità di vita, non solo per l’evidente problema estetico, ma soprattutto per il fastidio e il dolore che può determinare. Le cause sono molteplici, le più frequenti sono dovute a un disturbo funzionale, che si caratterizza per una maggiore sensibilità e peggiore motilita’ a livello intestinale, e che include, per esempio, l’intestino irritabile, ma anche deficit di lattasi e intolleranza verso il glutine.

       Questa la notizia che però, si riferisce a persone con un determinato problema e non a tutti. Quindi, premesso che sono sempre sconsigliabili le “diete fai da te” prima di seguire un qualsiasi tipo di regime alimentare e prima di fare e meno di cibi così importanti per una dieta equilibrata, ovviamente è sempre meglio consultare il medico o un dietologo,

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )