Kinesiologia: Una giusta alimentazione tiene in forma il corpo e previene anche infortuni. Praticando una normale attività sportiva anche amatoriale, correndo o giocando a calcetto ma anche solo salendo di corsa una rampa di scale o camminando, si può incappare in uno infortunio, con conseguente necessità di cure e convalescenza che può durare anche qualche mese.  Per evitare  che ciò accada  è sufficiente che la persona, segua alcune regole che mettano il corpo al sicuro da sollecitazioni alle quali potrebbe non essere abituato.

dottor Ettore ManildoLa Kinesiologia applicata può fornire le giuste risposte al problema, interrogando il corpo attraverso il test muscolare dando una risposta sulla cura più adatta ed appropriata per la risoluzione del problema. Secondo il dottor Dott. Ettore Manildo (foto a lato), quasi sempre si tende a trovare le cause in allenamenti (per gli sportivi) o in movimenti sbagliati, cattivi stati di forma o nella errata preparazione atletica: ma non è così”.  “La causa di infortuni non è solo meccanica o sintomatica, anche perchè non sempre questo tipo di incidenti si verificano dopo un trauma, o uno scontro per gli sportivi, o sono causa di un allenamento o di una preparazione sbagliati”. La ragione dell’infortunio va cercata specialmente nella condizione fisica, psicofisica o metabolica della persona. Vanno dunque esaminati altri aspetti fra cui le intolleranze, l’alimentazione e il periodo stagionale”.

  In Italia non c’è ancora la considerazione sulla Kinesi  di Usa o Gran Bretagna, dove  la Kinesiologia Applicata vede un corso di laurea con un percorso avanzato.  Il Ettore Manildo si occupa di kinesiologia applicata, una tecnica diagnostica che va a interrogare il corpo prendendo in considerazione tutti gli aspetti della salute, quindi psico-emotivo, strutturale e metabolico riguardo agli ormoni olre che alimentare. “Tutti noi che camminiano, corriamo e utilizziamo gli arti per spostarci, fare ginnastica e muoverci, possiamo subire infortuni del legamento crociato o esterno, del menisco, del quadricipite femorale o del soleo,  causati da squilibri a livello organico.  Questo succede – aforisma di Einsteinricorda il dottor Manildo – quando esiste un deficit muscolare, supponiamo del quadricipite che è legato all’intestino, e contemporaneamente la persona ha un’intolleranza ad un alimento o un cattivo assorbimento duodenale.  L’organo ha un disturbo neurologico, che provoca l’incapacità di reclutare fibre motorie”.

  “Se la persona si trova in un particolare gesto, non necessariamente atletico, l’articolazione sottostante,  può avere cedimenti con la possibilità di traumi o rotture del menisco o dei legamenti”. “Questo proposta diagnostica, la Kinesiologia, può essere d’aiuto, oltre che allo  sportivo, anche alle persone che si muovono nella normale vita quotidiana, evitando loro di incappare in infortuni  Infatti  se si hanno cattive condizioni organiche si rischia di avere un crampo o uno stiramento o addirittura di rompersi un tendine .

  Questo può accadere quando esistono  cattive abitudini alimentari: un rischio che si può facilmente evitare

  Quando l’alimentazione è sana , il nostro corpo funziona bene e la mente è lucida e pronta; nel caso contrario il nostro fisico viene intossicato e la mente inquieta ed insoddisfatta. Il dottor  Andrea Laurenti, ricorda che tante persone soffrono di persone che ballanointolleranze alimentari: “ l’intolleranza è il risultato di un intestino non in equilibrio che, a causa di alimentazioni sregolate provoca dei danni alla flora batterica, favorisce la presenza di batteri, candida, parassiti e provocando sintomi come gonfiore, stipsi, reflusso”.La scelta di come meglio nutrirsi è sempre soggettiva e personale ma quando si riconosce la causa di un fastidio spesso ci sono alimenti da assumere altri da evitare o altri da consumare con estrema attenzione: in caso di candida, ad esempio, e bene prestare molta attenzione all’assunzione di zuccheri e latticini, mentre in presenza di parassiti intestinali evitare carne rossa e frutti di mare spesso diventa vincente per riequilibrare l’intestino. 

Anche per i mali alle ossa specifici dell’inverno che si avvicina, come artriti, mali alla schiena o diffusi in varie parti del corpo, sottolinea il dottor Laurenti,  “l’alimentazione è fondamentale per lo stato di salute del nostro corpo ed è importantissimo scegliere il cibo, conoscere i cibi da evitare, quali consumare con moderazione e quelli da favorire ed insieme alla Kinesiologia applicata, interrogando il corpo attraverso il test muscolare si possono trovare le  risposte per risolvere molti disturbi e migliorare la qualità della nostra vita”.

Per informazioni, chiamate i seguenti numeri o inviate un fax a   info@farmaciaduse.com 

 dr. Andrea Laurenti –051511058    Paola Tosoni – 051511058 

 dr. Ettore Manildo -3491531868   dr. Achille Carosi – 3490775354

 

SEGUICI:

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )