Il successo scolastico è ereditabile

    Il 62 per cento del nostro successo scolastico è legato a caratteristiche che abbiamo ereditato dai genitori. A pesare di più non è l’intelligenza, ma la personalità e la tendenza a manifestare problemi comportamentali. Questi tratti influiscono su quanto si trova facile e divertente studiare e imparare, e per questo l’insegnamento dovrebbe essere il più personalizzato possibile.

Bambina che legge    La capacità di ottenere un buon rendimento a scuola sarebbe legata a un’articolata serie di tratti geneticamente ereditabili. A questa conclusione, che farà certamente discutere, è giunto uno studio condotto da ricercatori del King’s College di Londra, che firmano un articolo pubblicato sui “Proceedings of the National Academy of Sciences”.

    Il successo scolastico è generalmente considerato il prodotto di molteplici influenze ambientali, dal ceto sociale al “clima della classe”, al coinvolgimento dei genitori. Eva Krapohl e colleghi hanno cercato di stabilire quanto influissero alcuni tratti che sono noti per avere una componente geneticamente ereditabile: non solo l’intelligenza, cioè, ma anche caratteristiche come la personalità, i problemi di comportamento e il senso di autoefficacia (la tendenza ad avere convinzioni più o meno positive sulle proprie capacità di organizzare e portare a termine le azioni necessarie a raggiungere un obiettivo).

      I ricercatori hanno studiato 6653 coppie di gemelli, metà circa dei quali identici (monozigoti, cioè che hanno in comune il 100 per cento del patrimonio genetico) e metà non identici (eterozigoti). Dato che le coppie di gemelli condividono lo stesso ambiente (famiglia, scuole, insegnanti, ecc), mettendo a confronto gemelli identici e non identici, si può stimare il contributo relativo dei fattori genetici e ambientali. In pratica, se rispetto a un particolare tratto i gemelli identici sono più simili tra loro degli altri, le differenze tra i due gruppi sono dovute alla genetica più che all’ambiente.

     Krapohl e colleghi hanno sottoposto i loro soggetti a una serie di test che hanno permesso di valutare 83 tratti raggruppabili nelle nove categorie di intelligenza, autoefficacia, personalità, benessere, ambiente domestico, ambiente scolastico, salute, problemi di comportamento dei genitori e problemi di comportamento dei figli. Quindi hanno esaminato i punteggi ricevuti dai gemelli nel General Certificate of Secondary Education, che certifica i risultati scolastici di tutti i ragazzi britannici all’età di 16 anni.     E’ così emerso che il successo scolastico è ereditabile al 62 per cento, mentre i singoli tratti considerati sono ereditabili in una misura compresa fra il 35 e il 58 per cento, essendo l’intelligenza quello maggiormente ereditabile.bambino addormentato su un libro

    Quanto al peso dei diversi caratteri sul successo scolastico, è risultato che a contare di più è la personalità seguita dai problemi comportamentali del figlio, da quelli dei genitori, dall’intelligenza, dall’autoefficacia e dal benessere.

    “E’ importante sottolineare che l’ereditarietà non significa che tutto è scolpito nella pietra, ma semplicemente che i bambini si differenziano nella misura in cui trovano facile e divertente l’apprendimento, e che gran parte di queste differenze sono influenzate dalla genetica”, dice Eva Krapoh. E conclude: “I nostri risultati suffragano l’idea che un approccio più personalizzato all’apprendimento può essere più efficace di uno uguale per tutti. Scoprire che il successo scolastico è ereditabile non significa che insegnanti, genitori e scuole non siano importanti. L’educazione è più di ciò che accade passivamente a un bambino; i bambini sono parte attiva nella selezione, nella modificazione e nella creazione di proprie esperienze, molte delle quali sono legate alla loro propensioni genetiche, un fenomeno noto in genetica come correlazione genotipo-ambiente”.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )