I VINI DELLA LOMBARDIA

 Capita che anche alle persone di sufficiente preparazione enogastronomica di pensare e parlare della Lombardia come di una regione poco dotata di vini. Questo non è affatto vero, poiché la Lombardia produce circa 2 milioni e mezzo di ettolitri di vino di cui buona parte di qualità. Tutte le province lombarde producono vino. Nella provincia di Como, a Bellagio, si produce un rosso ottimo. Si producono poi in Lombardia i pregiati e famosi vini della Valtellina, i vini dell’Oltrepò Pavese (i nobilissimi Pinots), i prelibati bianchi da pesce e minestra, i caldi, foncés, «ammandorlati» rossi superiori dai nomi suggestivi: Buttafuoco, Koracesium, Clastidio (dal nome romano della moderna Casteggio), Sangue di Giuda, Valmaga, Frecciarossa, Monteceresino, Mombrione, Gabella ecc.

  Vigneto con Santissima di Gussago       Si producono dei vini persino a pochi chilometri da Milano, sulle ridenti colline di San Colombano al Lambro. Brescia, la «leonessa», ci presenta i pregevoli vini della Riviera del Garda, i vini della struggente, bellissima Valtenesi, ricca di cipressi, ulivi e viti. Nei dintorni di Brescia, nella zona di Cellatica-Gussago, troviamo degli stupendi vigneti dai quali si ricava un buon vino rosso. Il lago d’Iseo, con la zona della Francia-corta, produce degli ottimi vini rossi superiori dal delicato gusto erbaceo, sapidi, morbidi e di bel colore rubino. Il Pinot bianco di Francia-corta è anche impiegato per la produzione di un eccellente spumante naturale. Il simpatico vino rosso Botticino, sempre nel Bresciano, è uno fra gli eccellenti vini italiani da tutto pasto.

         Ancora nella zona del Garda, lungo i declivi che da San Martino della Battaglia vanno fino a Rivoltella, Sirmione e si affacciano sul lago, troviamo l’eccellente Bianco di Lugana e un buon Tocai. Ricordiamo infine i rudi, erbacei vini rossi di Grumello e Calepio; i rossi, leggeri, sapidi vini di Cisano e Pontida, tutti nel Bergamasco; il vino bianco Montevecchia, in Brianza, nella provincia di Como, che accompagna assai bene I  formaggi locali.

VINI BIANCHI

        LUGANA (uve Trebbiano Veronese): particolare colore paglierino con sfumature opaline, gradevolmente profumato, fresco e secco, si presta a moderato invecchiamento che ne esalta le doti di finezza. Eccellente vino da antipasto all’italiana e pesce, nonché risotti con sugo di pesce. Gradazione alcolica 11,5-12,5°. Servire a 10-12°C. È” prodotto nella zona del Lugana, nella quale si produce inoltre da alcuni anni anche un ottimo Tocai che si differenzia dai tipi del Veneto orientale.

        PINOT DELLA FRANCIACORTA (uva Pinot): bel colore paglierino scarico con riflessi verdolini, gusto delicato e piacevole, profumo intenso, leggermente aromatico, stoffa morbida, armonico, ricorda i buoni Chablis. Eccellente vino da pesce e crostacei. Gradazione alcolica 11,5-12°. Servire a 8-10°C.

        RIESLING (uve Riesling italico e renano): colore paglierino con riflessi verdolini, gradevolmente acidulo da giovane, di delicato profumo che ricorda la ginestra e il moscato. Invecchiando acquista sapore e bouquet erbaceo e particolare morbidez­za. Vino da pesce e minestre. Gradazione alcolica 11-12°. Servire a 10°C.Vini con salumi

        CLASTIDIUM (uve Pinot nelle migliori qualità): scintillante color paglierino piuttosto carico con riflessi verdolini, caratteristico profumo che ricorda la rosa e le mandorle, sapore pieno e morbido, delicatamente rotondo, soavissimo. Eccellente vino da foie gras. Gradazione alcolica 12,5°. Servire a 10-11°C.

        CLASTIDIO SUPERIORE (uve Riesling e Pinot): colore paglierino chiaro con riflessi verdolini, di buona stoffa, sapore secco, vellutato, delicato profumo. È un vino da pesce e minestre delicate. Gradazione alcolica 12,5°. Servire a 10°C.

VINI ROSSI

        BUTTAFUOCO (uve rosse della zona di Brani e Stradella): colore rosso vivo, robusto, un poco tannico, armonico, delicato profumo di violetta, corpo frizzante, secco. Ottimo vino da pasto. Gradazione alcolica 12-12,5°. Servire a 17°C.

        SANGUE DI GIUDA (uve Barbera, Creatina, Uva Rara): colore rosso rubino intenso, sapore di mandorla, vivace schiuma, buona struttura, generoso. Vino d’arrosto e carni bianche. Gradazione alcolica 12,5-13°. Servire a 17-18°C.

         BARBACARLO (uve Barbera, Crea­tina, Uva Rara, della zona denominata « Barbacarlo »): caratteristico colore rosso rubino, delicato profumo di lampone e fragola, sapore «ammandorlato» peculiare di questi vini, pieno e caldo. Ottimo vino d’arrosto. Gradazione alcolica 12,5-13°. Servire a 18-19°C.

         MOMBRIONE (uve Barbera, Croatina, Uva Rara): colore rosso granata, profumo caratteristico, sapore morbido, caldo, generoso, secco. Vino d’arrosto e formaggi stagionati. Gradazione alcolica 12,5°. Servire a 18°C.

        CLASTIDIO ROSSO (uve Bonarda): colore rosso granata, ottimo profumo, sapore asciutto, robusto, generoso, armonico, adatto a prolungato invecchiamento. Eccellente vino da carni rosse, selvaggina, piatti forti. Gradazione alcolica 12,5-13°. Servi­re a temperatura ambiente.

   Vini dattzzi      FRECCIAROSSA ROSSO (uve Barbera, Creatina, Uva Rara): colore rosso rubino « foncé », particolare profumo, secco, morbido, armonico, adatto all’invecchiamento. Vino da arrosti e cacciagione. Gradazione alcolica 12,5-13°. Servire a 20°C.

         CANNETO AMARO (uve Creatina, Uva Rara e Ughetta): colore rosso rubino, profumo caratteristico, un poco austero, con retrogusto amarognolo; adatto all’invecchiamento che lo affina notevolmente. Ottimo vino da arrosti. Gradazione alcolica 12,5-13°. Servire a 18-20°C.

         ROSSO RIVIERA (uve Groppello, Barbera, Berzamino, Sangiovese ecc.): colore rosso rubino intenso, delicato profumo di viola, pieno, armonico, rotondo ed elegante. Vino da arrosti di carni bianche. Grada­zione alcolica 11,5-12°. Servire a 17-18°C.

         CHIARETTO DI MONIGA (uve Groppello, Schiava, Corva ecc.): bel colore rosato cerasuolo, tipico del Chiaretto, sapore morbido e delicato, piacevole, profumo delicato, caratteristico. Vino da antipasti di salumi saporiti, zuppe di pesce, mine­stre delicate. Gradazione alcolica 11,5-12°. Servire a 12-13°C.

         BOTTICINO (uve Barbera, Berzamino, Groppello, Sangiovese ecc.): colore rosso granato, odore vinoso speciale, sapore pieno, rotondo, sapido. Simpatico vino da tutto pasto, eccellente sulle minestre saporite. Nelle buone annate diventa vino da carni bianche. Gradazione alcolica 10-11°. Servire a 17-18°C.

         PUSTERLA ROSSO (uve Barbera, Berzamino, Groppello, Sangiovese): colore rosso rubino gradevole, sapore armonico, generoso, vellutato. Vino per carni bianche. Gradazione alcolica 11,5-12°. Servire a 18°C.

        RO SSI DI CELLATICA E GUSSAGO (uve Barbera, Sangiovese, Groppello, Freisa, Pinot ecc.): colore rosso rubino, profumo gradevole e fine, sapore a fondo amabile. Simpatici vini da pasto. Gradazione alcolica 10,5-11,5°. Servire a 17-18°C.

         ROSSO DI FRANCIACORTA (uve Nebbiolo, Barbera, Cabernet ecc.): bel colore rosso vivace, sapore pieno e generoso, sapido e armonico, un poco fresco, si affina notevolmente dopo due anni di invecchiamento. Vino da arrosto, insostituibile sulla tinca arrosto e farcita. Gradazione alcolica 11,5-12°. Servire a 17-18°C.

         ROSSI DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO (uve Barbera, Bonarda, un poco di Cabernet e Creatina): colore rosso rubino che con l’invecchiamento tende al rosso mattone, profumo intenso, gusto sapido, corpo frizzante, amabile. Si presta a buon invecchiamento. Classico vino della cucina milanese. Gradazione alcoli­ca 11,5-13°. Servire a 17-18°C.

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )