I VINI DELLA LIGURIA

       La Natura della Liguria la rendono particolarmente adatta alla coltivazione della vite che prospera sulle caratteristiche terrazze e sulle colline ove il terreno, la felice esposizione sul mare che conferisce un ottimo clima per i vitigni e la scelta di questi ultimi, permettono una produzione qualificata seppure ormai ridotta, di vini bianchi e rossi di buon tono. È stato detto che la Liguria produce oltre 60 tipi di vino, ma solamente alcune qualità sono conosciute dal consumatore in generale e da pochissimi consumatori in particolare. Qui elenchiamo i vini più noti, quelli cioè la cui produzione costituisce la percentuale maggiore.

VINI   BIANCHI

 Vini della liguria      CAMPOCHIESA (uve Rigato, Made­ra ecc.): colore giallo paglierino scarico, profumo tenue, sapore asciutto, sapido, gradevole. Prodotto in pro­vincia di Savona. Dopo moderato invecchiamento è buon vino da pesce. Gradazione alcolica 11-12°. Servire a 12° C.

       VERMENTINO DEL SAVONESE (uva Vermentino): colore giallo paglieri­no, delicato e piacevole profumo; sapore asciutto, armonico, fresco. Prodotto nella provincia di Savona. Si presta a moderato invecchiamento acquistando in finezza e profumo. Da pasto nei tipi normali, da pesce nei tipi superiori. Gradazione alcolica 11-12°. Servire a 8-10°C.

       VERMENTINO DI IMPERIA (uva Vermentino): colore paglierino con riflessi verdolini, profumo delicato che ricorda, in alcuni tipi fini, il cedro; sapore asciutto, armonico, sapido. Vino da pesce e minestre delicate della Liguria. Gradazione alcolica 12-13°. Servire a 10°C sul pesce, a 15°C sulle minestre.

CORONATA (uve Vermentino, Bosco, Bianchetta ecc.): colore paglierino chiarissimo; sapore gradevole, asciutto, delicatamente profumato, franco, fresco. È considerato prege­vole vino da pesce. Attualmente ha scarsa produzione. Gradazione alcolica 11,5-12,5°. Servire a 8-10°C.

       BIANCO DELLE CINQUE TERRE (uve Albarola, Vermentino, Trebbiano): vi sono due tipi di vino delle Cinque Terre, il tipo amabile o dolce, dal colore giallo dorato, aroma caratteristico, alcolico, da dessert; il tipo secco, dal colore giallo dorato, con piacevole fondo lieve­mente amarognolo, caldo, aromatico, delicato, adatto all’invecchiamento che lo fa un ottimo vino da pesce; famoso, nei due tipi, fin dall’antichità; il tipo liquoroso è prodotto in quantità modestissime. Il vino delle Cinque Terre è prodotto nei comuni di Riomaggiore, Corniglia, Manarola, Vernazza, Monterosso presso La Spezia.

VINI   ROSSI

      ROSSESE DI IMPERIA (uve Rossese, Dolcetto e altre uve locali): colore rosso rubino, sottile e delicato profumo di fragola, sapore asciutto, leggermente amarognolo; la zona di produzione comprende i territori comunali di Ventimiglia, Dolceacqua, Perinaldo, Vallecrosia, Bordighera, Apricale ecc. Si presta a lungo invecchiamento che lo rende molto pregiato. Gradazione alcolica 12-13°. Servire a 19-20°C.

      ROSSO DI CAMPOCHIESA (uve Rossese, Pigato, Sangiovese ecc.): colore rosso rubino chiaro; gustoso, sapido, profumato, armonico e abbastanza morbido, data la media aci­dità. Prodotto nel territorio di Ceriale, Albenga e Salea; si presta all’invecchiamento in bottiglie. Vino da carni bianche. Gradazione alcolica 11,5-13°. Servire a 19°C.

Adriano Romano

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )