Che mangiare frutta e verdura non faccia dimagrire è un fatto conosciuto da tempo e nessuna dieta, infatti,  consiglia di mangiare banane o meloni oppure pere o mele per calare di peso se non altro per gli zuccheri che vi sono notoriamente contenuti assieme a tanti altri elementi salutari ma non certamente dimagranti. Però alcuni scienziati hanno voluto una conferma, appunto scientifica, effettuando una importante e seria ricerca.

   Lo  studio effettuato da ricercatori dell’Alabama University di Birmingham e della Purdue Universty di West Lafayette tolto ogni dubbio a chi ne aveva sull’argomento, confermando che mangiare frutta e verdura fa bene alla salute per l’importante apporto di vitamine e minerali ma non serve a dimagrire. Quando ci si mette a dieta per dimagrire, hanno spiegato,  è meglio non continuare a consumare solamente frutta e verdura, perché così,  ricordano i ricercatori dell’Alabama, non  si dimagrisce.

Gli scienziati hanno esaminate 1200 persone, a cui è stata somministrata una dieta con un elevato apporto di frutta e verdura ed è stato notato come nessuna di esse sia dimagrita.

     I ricercatori, hanno però  rilevato che “bisogna tener conto di molti fattori che incidono sui benefici dati da questi cibi: La frutta, per esempio, contiene molti zuccheri semplici che sarebbe preferibile consumare al mattino, durante la colazione; questi zuccheri, se consumati la sera, si accumulano nel sangue e alzano il livello di glicemia. La verdura invece può essere consumata in grandi quantità, meglio se cruda e condita con olio d’oliva. Gli esperti hanno consigliato quindi di fare 5 pasti leggeri al giorno, 2 comprendenti la frutta e 3 con anche verdure. Hanno anche raccomandato di ricordarsi, poi, che “le privazioni non servono a dimagrire e che la una dieta bilanciata, concordata con un dietologo, è l’unica strada per avere risultati”.

    I ricercatori hanno infine raccomandato che “per perdere peso si può associare al consumo di verdure dei formaggi magri, poco pane e pochi salumi”. “Non si può prescindere dal movimento ed è bene praticare un’attività sportiva almeno due volte a settimana e, se è possibile, camminare almeno mezz’ora al giorno”.

    Riguardo al risultato dello studio, la direttrice dell’Unità Operativa Dietologia e Nutrizione del San Camillo Forlanini di Roma, ha detto “Questi studi confermano ciò che diciamo sempre ai pazienti. Per dimagrire non ci si può focalizzare su un solo alimento o su un solo gruppo: bisogna ridurre l’apporto calorico e aumentare l’attività fisica”.

 Però, ricordiamo, frutta e verdura non servono per dimagrire, è vero,  ma ricordiamoci che non fanno nemmeno ingrassare e fanno bene all’organismo,

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )