Crollo consumi famiglie

La lunga crisi economica ha portato ad una alimentazione sempre più “magra”: in cinque anni, tra il 2007 e il 2012, la spesa ha subito un taglio di 20 miliardi di euro (-10%).

27_03_2013Foto02

Roma – Sempre più magra l’alimentazione per le famiglie italiane. Il perdurare della crisi economica- sostine Federalimentare  in occasione della presentazione del bilancio 2012 dell’industria alimentare italiana- ” ha portato a un crollo dei consumi alimentari: in cinque anni, tra il 2007 e il 2012, la spesa alimentare ha subito un taglio di 20 miliardi di euro (-10%). 

“Immaginate 10 anni senza mai andare al cinema o senza comprare più smartphone e tablet. Oppure – ha sottolineato Federalimentare – 2 anni di fila senza acquistare e leggere nemmeno un libro o 3 senza nemmeno una partita di calcio. Solo con questi paragoni, forse, ci si può rendere conto dell’astronomico ammontare dei tagli alla spesa alimentare registrati degli ultimi 12 mesi: un forse non appariscente -3%, che corrisponde però, in valore, a quasi 7 miliardi di euro”. Percentuale che lievita a -10% “se prendiamo in esame gli ultimi 5 anni, con dispense e frigoriferi più ‘leggeri’, in questo caso, di ben 20 miliardi di euro”.

Proseguendo nella comparazione “in questo caso è come se per 10 mesi si fossero chiuse le frontiere al turismo straniero e il sistema Paese non avessero incassato neppure un euro da questo business, vitale per la nostra economia, o come se per un anno e mezzo non si fosse più andati al ristorante e in pizzeria”, ha concluso l’associazione.

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )