Prima colazione inglese,  dolce: gelatina, omelettes, muffins

Gelatina di mele

mele in gelatina

Ingredienti: per 4 persone

2 kg mele selvatiche un po’ acerbe zucchero

lavate le mele, mettetele intere in una pentola con 1 litro di acqua. Portate a ebollizione e lasciate cuocere su fuoco moderato per mezz’ora.

Posate un setaccio su una grossa terrina, versatevi le mele cotte e lasciate sgocciolare per dodici ore. Il giorno seguente misurate il succo ottenuto e aggiungetevi 500 grammi di zucchero ogni 6 decilitri di liquido.

Versate in una pentola, mescolate e mettete sul fuoco; lasciate cuocere, schiumando spesso, per mezz’ora circa.

Per verificare la cottura fate cadere una goccia di gelatina su un piatto: se la goccia non scorre la gelatina è pronta.  

Suddividetela ancora calda nei vasi.

Omelette rustica

Ingredienti per 4 persone.

 8 uova, 4 patate già lessate, 8 fette di pancetta, burro, sale e pepe

Tagliate a cubetti le patate e fatele insaporire in padella con un po’ di burro e sale; nella stessa padella fate dorare le fette di pancetta tagliate a metà. Sbattete le uova con 4 cucchiai d’acqua, sale e pepe. Versate questo composto in una padella antiaderente unta di burro e lasciate leggermente rapprendere, poi aggiungete le patate e la pancetta e completate la cottura.

Servite senza ripiegare l’omelette.muffins fatti in casa

Muffins

Ingredienti per circa 12 muffins: 500 g di farina bianca, 30 g di zucchero, 90 g di burro, 1 uovo, 2 di di latte, 15 g di lievito di birra sale.

Setacciate la farina con 1 cucchiaino di sale e fate intiepidire il latte.

Sciogliete il lievito in qualche cucchiaio di latte al quale aggiungerete lo zucchero. Fate sciogliere il burro e unitelo alla farina insieme al lievito. Completate aggiungendo l’uovo sbattuto e il resto del latte.

Lavorate gli ingredienti per qualche minuto, fino ad avere una pasta abbastanza morbida; raccoglietela a palla, mettetela in una grossa terrina unta, lasciatela riposare coperta con uno strofinaccio da cucina pulito a temperatura ambiente.

Il mattino seguente rovesciate la pasta sulla spianatoia infarinata e con il palmo delle mani stendetela allo spessore di un paio di centimetri.

Ritagliatela poi in cerchi di 8 centimetri circa di diametro, sistemate i muffins così ottenuti sulla lastra del forno unta di burro e lasciateli in ambiente tiepido per venti-trenta minuti.

Quando hanno praticamente raddoppiato il volume infornateli per quindici minuti a 220 gradi.

Al termine della cottura devono essere croccanti esternamente, ma ancora morbidi all’interno.

Portateli in tavola ben caldi, e mangiateli dopo averli tagliati a metà e imburrati.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )