Cibi afrodisiaci amici dell’amore 

ammore giovane coppia

Che cosa trasforma ingredienti di uso quotidiano in sostanze afrodisiache? Generalmente è quel tocco di esotico e di segreto che emana dal loro aroma: altre volte è la forma allusiva, come per esempio nel caso di ostriche e asparagi. Rari i cibi che funzionano in base a principi scientifici. Non basta un pizzico di curry o di cannella da soli, a rendere una serata scintillante a calda di amore. In ogni caso occorre fantasia.

Tra i frutti dell’amore, la mela è il simbolo della tentazione, a partire da Eva. Ed è in melo che Afrodite trasforma il vanitoso Narciso, che non vuole ricambiare le sue proposte amorose.

La mela, che si usava anche nei filtri magici, è in piacevole compagnia dell’avocado, per la delicata morbidezza, per la forma di banana e pera, per l’aroma penetrante e per il seducente profumo di mandorle.

Di peperoncino ne basta anche solo un pizzico in un piatto di pasta per lasciare la bocca in fiamme e stimolare l’appetito amoroso. Responsabilità o merito di questo effetto dirompente va alla capsicina, un alcaloide presente in dosi massicce in questo piccolo vegetale, che conferisce questa proprietà conosciuta da sempre.

Le seguenti ricette delicate e facili, forse potrebbero aiutare a scaldare l’atmosfera di una cena di coppia

Millefoglie vegetariana

Preparazione facile: 20 minuti Cottura: 30 minuti 150 cui/porzione

Dosi per 2 persone: 200 g di zucca già pulita • una patata • una melanzana • un porro • mezzo scalogno • 2 zucchine • tamari • curry • peperoncino • brodo vegetale • sale

1)- Tagliate a fette sottili la melanzana, mettetela a perdere l’amarognolo spolverizzata di sale, poi lavatela, asciugatela e grigliatela sulla piastra bollente. Affettate sottile anche la zucca, la patata e il porro e cuoceteli in forno caldo a 180° per 15-20 minuti.

2)- Fate stufare per 15 minuti circa le zucchine a pezzetti con lo scalogno tritato, poco brodo e una presa di sale. Insaporite con un pizzico di curry, uno di peperoncino e uno di sale e frullate. Disponete su ciascun piatto le verdure a strati, spruzzatele di tamari e servite con il coulis di zucchine.

uccellino con peperoncino

Salmone con finocchi

Preparazione facile: 25 minuti cottura: 20 minuti 320 calorie/porzione

Dosi per 2 persone: 200 g di filetti di salmone tagliato a listarelle sottili come fette di prosciutto • 2 finocchi • mezza cipolla • un uovo e un albume • un bicchiere di fumetto di pesce • una bustina di zafferano • semi di papavero • senape in grani • un limone • un cucchiaino di fecola di patate • 2 cucchiai di olio • brodo vegetale • sale

1)- Intrecciate le listarelle di salmone e passatele in forno caldo a 200° per 2 minuti in una teglia unta di olio con poca cipolla tritata, il succo di limone e sale.

2)- Fate stufare per 10 minuti la cipolla tritata rimasta e i finocchi tagliati sottili con poco brodo, sale e senape. Passate al mixer. unite il tuorlo e gli albumi montati, mettete il composto in uno stampo di 7,5 di e cuocete in forno caldo a 180° a bagnomaria per un’ora. Sciogliete lo zafferano nel fumetto, legatelo con la fecola su fuoco basso e salate. Rovesciate lo sformato al centro del piatto, circondatelo con il salmone cosparso di semi di papavero e servitelo con la salsa.

Branzino con carciofi

Preparazione facile: 20 minuti; cottura: 25 minuti; calorie 270 /porzione

Dosi per 2 persone: 2 branzini di 180 g • 4 fondi di carciofi • 2 albumi • una cipolla • un’arancia • tamari • brodo vegetale • curry • 2 cucchiai di olio • peperoncino • sale

1)-Diliscate i branzini, sfilettateli ed eliminate la pelle. Fate cuocere su fuoco basso per 15 minuti la cipolla tagliata a julienne con un cucchiaino di tamari, l’olio, poco brodo, i carciofi a pezzetti, il succo di arancia e un pizzico di curry e di sale.

2)- Passate al mixer e incorporate gli albumi montati a neve nel composto freddo. Spalmatelo su 2 filetti e sovrapponete gli altri 2, ricomponendo i pesci. Avvolgeteli in carta di alluminio e cuoceteli a vapore per 5 minuti circa, finché la polpa dei pesci è cotta.

3)- Eliminate il cartoccio e serviteli con olio emulsionato con il succo dell’arancia e un pizzico di peperoncino e decorate con spicchi sottili di carciofo crudo.

Budino di castagne

Preparazione: 30 minuti; cottura: 1 ora; 220 calorie/porzione

Dosi per 2 persone: 100 g di castagne fresche sbucciate • 30 g di zucchero • una banana • una bustina di vaniglina • cannella • un foglio di gelatina • mezzo bicchiere di latte parzialmente scremato • 2 albumi • il succo di mezza arancia

1)- Lessate le castagne, eliminate la pellicina, passatele allo schiacciapatate con la banana e raccogliete il composto in una ciotola con lo zucchero, la vaniglina, un pizzico di cannella, il latte e gli albumi montati a neve; amalgamate tutti gli ingredienti.

2)- Sciogliete la gelatina, prima ammorbidita in acqua fredda, nel succo di arancia su fuoco basso e incorporatela al composto. Suddividetelo in stampini bagnati e metteteli in frigo per 3-4 ore. Sformateli 3 decorate con rondelle di banana e zucchero a velo.

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )