Come conservare

Caponata:

caponata di melnzane

Ingredienti:

Melanzane 2kg; peperoni (rossi, verdi, gialli) 1,300 hg; pomodori, 800 gr; cipolle3 medie; aglio 2-3 spicchi; olive verdi snocciolate e tagliate, 200 gr; capperi freschi o sottaceto, 50 gr; olio: quanto basta; lardo tritato quanto basta; zucchero 30 gr; aceto di vino bianco 1 dl; alloro 2 foglie; sale: quanto basta; pepe; quanto basta

Preparazione

Sbucciare le melanzane e tagliarle a cubetti; tagliare a pezzetti anche i peperoni. Pelare e tritare i pomodori. Tritare anche le cipolle, finemente, e i capperi, grossolanamente. Far rosolare in un tegame le cipolle con un poco d’olio e lardo tritato. Appena le cipolle avranno preso colore, aggiungere le melanzane, i peperoni e i pomodori. Far cuocere a fuoco vivo mescolando dì frequente. Quando le verdure si saranno asciugate, aggiungere tutti gli altri ingredienti.

Lasciar cuocere a fuoco moderato e a tegame scoperto mescolando di frequente. Per il sale regolarsi a cottura completa. Dopo circa 15 minuti di cottura e a liquido evaporato, versare la caponata subito nel vaso, chiudere ermeticamente, lasciar raffreddare e riporre poi in dispensa.

Con questa chiusura a caldo si produrrà un’autosterilizzazione e la caponata potrà conservarsi per alcuni mesi.

Il vaso può anche essere sterilizzato, per almeno 10 minuti. Senza sterilizzazione o autosterilizzazione la caponata si conserva anche in frigorifero, per una settimana, in un recipiente di vetro o ceramica.

Caviale di melanzane

Ingredienti: melanzane sane e sode, 2 kg; aglio, 8 spicchi; 1 limone; olive nere snocciolate150 gr; olio d’oliva, 2 di; sale e pepe quanto basta.

Preparazione

Pelare gli spicchi d’aglio, avvolgerli in un foglio di alluminio e cuocerli in forno.

Lavare le melanzane e adagiarle sulle braci ardenti oppure, ma il risultato sarà diverso, sulla fiamma o in forno molto caldo. Rigirandole di frequente, farle cuocere finché la buccia brucia e si stacca facilmente.

Le melanzane, a cottura ultimata, devono risultare perfettamente cotte e senza buccia.

Quando le melanzane saranno pronte, collocarle su un tagliere e tritarle o schiacciarle grossolanamente.

Versarle in una terrina e con un cucchiaio di legno mantecarle insieme con le olive e gli spicchi

d’aglio tritati finemente. Sempre mantecando, aggiungere il succo del limone e l’olio lasciandolo cadere a filo. Salare e pepare secondo il gusto. Appena si sarà ottenuta una pasta omogenea versarla nei vasetti, poi chiudere e conservare in frigorifero.

Il caviale di melanzane si spalma su fette di pane tostate, oppure si serve come un caviale vero con uova sode, prezzemolo e cipolla tritati finemente.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )