Calendario semine e raccolti:  Novembre 2013

immagine calendario

EFFEMERIDI DEL MESE

Il Sole

il 1 sorge alle 06.33 tramonta alle 16.54

l’11 sorge alle 06.45 tramonta alle 16.43

il 21 sorge alle 06.57 tramonta alle 16.34

la Luna

il 1° sorge alle 04.05, tramonta alle 15.38

l’11 tramonta alle 00,05, sorge alle 13,13

il 21 tramonta alle 09.52, sorge alle 19,56

Le giornate si accorciano: il 1° si hanno 10h21mdi luce solare

e il 30 se ne hanno 9h23m: si perdono 58™ di luce.

La Luna è al perigeo il 6 alle 10 e all’apogeo il 22 alle 11.

Passa al nodo ascendente il 3 alle 08 e il 30 alle 18

e al discendente il 16 alle 07.

Cariola

Talete e le eclissi Secondo la tradizione, il filosofo greco fu il primo a prevedere un’eclissi

di Sole, il 25 maggio del 585 a. C., anche se la notìzia è dubbia.

Invece è certo che quel giorno, vedendo il Sole diventare nero, due eserciti

che si stavano fronteggiando si riappacificarono per il terrore.

Cabaletta: 48,27,81,76,90

Oroscopo di Barbanera

Ariete1 rapporti solidi reggono, ma quante bizze… vostre ed altrui. ToroVenere sostiene, conforta e consola. Gemelli La distrazione genera pasticci. CancroNon indugiate negli errori commessi in passato. Leone Lungaggini nelle trattative di affari. Vergine Idee in fermento. Buona fortuna! Bilancia Non trascurate chi vi a Cambiamenti inevitabili. ScorpioneMartee Venere dalla vostra parte illuminano amore e lavoro. Sagittario Spiazzate la concorri con mosse tempestive e innovative. Pause ritempranti. Capricorno L’amore è bellissimo, soprattutto per i single. AcquarioGli impegni presi penalizzano l’amore. Pesci Amicizia e amore intrecciano una danza

Le buone pratiche

Curarsi verde con la tradizione Tre erbe medicinali della tradizionesono state approvate a pieni voti dalla scienza per curare e prevenire i malanni invernali.

Il timo, antisettico, è ottimo contro la tosse soprattutto se spasmodica e con poco muco, da assumere in infuso caldo più volte al dì.

L’arnicain tintura mescolata a poco olio allevia con impacchi sulle parti dolenti i dolori reumatici.

Infine l’erisimo, l’erba, dei cantanti, cura le infiammazioni della gola e l’abbassamento di voce conseguenti a laringiti, tracheiti o faringiti.

Luna calante

dal 1 al 2 del mese e dal 18 al 30

Nell’ortolunario2

Trapiantare nelle località a clima più mite bulbilli aglio, fino a che il terreno non è gelato..

Si seminano in coltura protetta lattuga, radicchio da taglio e valerianella.

Si seminano le piante da sovescio come la senape.

Si piantano nei climi miti i bulbilli di patata e d’aglio.

Eseguire le concimazioni di fondo

Si imbianchiscono cardo e i porri rincalzando la terra.

Si rincalzano i carciofi e si scalzano gli asparagi.

Si pulisce il terreno dai residui di colture, lo si vanga e lavora per le colture di primavera, solo se è asciutto.

Legare i cespi di indivia riccia.

Controllare con frequenza quello che avete conservato in magazzino (patate, cipolle, zucche, ecc.)

Proteggere gli ortaggi in campo con piccoli tunnel o e veli di tessuto non tessuto.

Riordinare e riparare, se necessario tutti gli attrezzi che serviranno nella primavera successiva.

Raccolta. Raccogliere le carote prima delle grandi gelate, e metterle a conservare in cassette di sabbia o torba.

Sradicare e raccogliere le piante di radicchio di Treviso, e di Castelfranco per iniziare l’imbianchimento e la forzatura

Raccogliere le radici e tutte le altre verdure da conservare

Compost. Utilizzare tutti i residui della raccolta degli ortaggi e le foglie per fare il compostaggio in superficie o in cumulo.

Concimazione verde. Seminare la veccia e un miscuglio di cereali; interrare facelia e senape.

Nel fruttetoAglio

Distribuire alla base degli alberi letame o materiale organico come le foglie secche, per evitare anche attacchi di roditori.

Iniziare la raccolta delle olive da conservare

Si concima e si pacciama sotto alberi e arbusti

Raccogliere le foglie e utilizzarle per preparare terriccio e compost;

Distribuire sotto alberi e arbusti, uno spesso strato di pacciamatura.

Iniziare la cura del tronco e delle branche ripulendole e spennellandole con pasta per tronchi

Concimare e proteggere le piante dal freddo

Si eseguono trattamenti contro i funghi patogeni alla caduta delle foglie

Raccolta: Frutta da conservare; oliva

Nella cantina

Si procede alla svinatura

Si chiarificano i vini bianchi

Nel giardino

Eliminare dalle aiuole tutte le annuali ormai sfiorite facendo attenzione a non interrarle in quanto vettori dì possibili funghi; lavorare leggermente il terreno per esporlo all’azione benefica del gelo invernale.

Si piantano alberi e arbusti spoglianti a radice nuda.

Si dividono i cespi dei gigli e si margottano le rose.

Si estirpano gli ultimi bulbi estivi e i tuberi sfioriti.

Si potano alberi e arbusti spoglianti, tutte le erbacee perenni, i rosai che fioriscono sui rami dell’anno.

Si potano i rampicanti, sfoltendo in particolare i pergolati per evitare che cedano in caso di neve.

Si tagliano gli alberi destinati a produrre legname da opera.

Si concima e si protegge dal gelo il terreno.

Proteggere i piccoli arbusti di melograno distribuendo uno strato di pacciamatura alla base.

 AglioPatate

Inoltre…

In luna calante si macella il maiale e si preparano gli insaccati (prosciutti, coppe, pancette arrotolate, ecc.

Luna crescente

dal 4 al 16 del mese

Nell’orto

Seminare in pieno campo il pisello primaverile, in posizioni a clima mite, altrimenti rinviare a fine inverno .

A dimora, in coltura protetta, ravanello.

Ultimare la raccolta di ortaggi come il cavolfiore e i cavoli di Bruxelles prima delle gelate

. Si semina il pisello nei climi miti.

Si piantano i carducci di carciofi.

Si pianta in coltura protetta il ravanello.

Si raccolgono insalate e gli ultimi spinaci.

Nel frutteto

Alberi da frutto Mettere a dimora i fruttiferi a radice nuda come cotogno, melo, pero e pesco.

Iniziare la raccolta delle olive

Verso la fine del mese iniziare i nuovi impianti di pero, melo, cotogno, drupacee

Continuare l’impianto di lamponi, ribes, uva spina, mora.

Nel giardino

Si piantano con il pane di terra le biennali, come viola del pensiero e violacciocca, e le bulbose a fioritura primaverile-estiva, come tulipani, giacinti, iris e ciclamino.

Trapiantare biennali seminate in estate come margheritina e viole del pensiero,

Mettere a dimora i cavoli ornamentali che colorano il giardino in inverno.

Terminare il trapianto delle bulbose a fioritura primaverile.

NonnaOche

Mettere a dimora piccoli arbusti ornamentali e rosai.

Si piantano arbusti e rampicanti a foglia caduca.

Si dividono e trapiantano le perenni da fiore dopo averle ben potate.

Interrare e piantare i bulbi a fioritura precoce e primaverile

Si tagliano gli alberi destinati a produrre legna da ardere.

Piantare i nuovi ceppi o cespugli di rose,

Piantare alberi, arbusti e rampicanti a foglia caduca,

Diradare e dividere i cespi delle piante erbacee perenni

Dividere i cespi rizomatosi dei gigli e trapiantarli in piena terra

Dividere e ripiantare le erbacee perenni spoglianti.

Nel campo

Prima metà del mese: si semina grano, pisello proteico e segale.

Nel giardino

.Trapiantare ancora biennali seminate in estate come margheritine e viole del pensiero. Mettere a dimora i cavoli ornamentali che colorano il giardino in inverno. Terminare il trapianto delle bulbose a fioritura primaverile.

Mettere a dimora piccoli arbusti ornamentali e rosai.

Si piantano con il pane di terra le biennali, come viola del pensiero e violacciocca, e le bulbose a fioritura primaverile-estiva, come tulipani, giacinti, iris e ciclamino.

Si piantano arbusti e rampicanti a foglia caduca.

Si dividono e trapiantano le perenni da fiore dopo averle ben potate.

Si tagliano gli alberi destinati a produrre legna da ardere.

In cantina

Terminata la fermentazione, procedere al primo travaso

Si prepara l’aceto con le vinacce.

Si effettua il primo travaso dei vini frizzanti se si vedono già pronti.

LunaCastagneFiori

Raccolta del mese

AlberoOrto: bietola da coste, cardo, carota, cavoli (cavolfiore di Bruxelles, broccolo, verza, cappuccio), cicria catalogna, finocchio, indivia riccia, lattuga da taglio, melanzana, peperone, porro, prezzemolo, radicchi (da taglio, di Chioggia, pan di zucchero, da radice), rucola scarola, sedano, spinacio, valerianella.

Frutteto: Kiwi, caco, mela cotogna, castagna

Il mese lunare si suddivide principalmente nelle due fasi crescente e calante.

«Gobba a Ponente, luna crescente – gobba a Levante, luna calante».

Chi non riesce a orientarsi osservando la luna, non capisce mai se sia crescente o calante, si può memorizzare; quando la gobba ricorda la forma di una D (>) la luna è crescente, “D cresce” mentre quando ricalca la forma di una C (<) è calante “C.cala“.

Quando dobbiamo seminare un cereale, i cereali vanno seminati a luna crescente nei segni di fuoco possibilmente ariete o leone. Se non fosse possibile seminare in questi giorni si può fare con la luna discendente. Il risultato sarà leggermente inferiore ma sempre buono.

La raccolta del cereale va effettuata a luna ascendente.

Quando la luna è nel periodo ascendente favorisce la salita della linfa verso le sommità della pianta, per questo è il periodo migliore per innestare e per il raccolto dei frutti.

Il periodo discendente favorisce lo sviluppo radicale, vanno eseguiti i lavori di potatura degli alberi e delle siepi così si perde meno linfa, i trapianti, la concimazione e la raccolta delle radici.

La tradizione contadina è legata alle Fasi Lunari, ma non sono di secondaria importanza le caratteristiche del territorio, il clima e l’esperienza

È un moto lunare che governa la riproduzione.

La tradizione consiglia di fare determinati lavori in luna crescente (semina di cereali, di fiori, di ortaggi da frutto e da foglia, eccetto quelli che vanno in semenza come lattuga e spinaci, taglio di legna da ardere, potatura di alberi deboli, innesto a spacco, raccolta di erbe medicinali e di ortaggi da radice e da frutto) ed altri in luna calante (semina e trapianto di ortaggi da radice e dei bulbi, taglio di legna da costruzione, potatura di alberi vigorosi, innesto a gemma, prelevamento delle marze, sfrondatura, raccolta di frutta e di verdure a bulbo, vendemmia, mietitura).

  • La tradizione consiglia di attendere la Luna Crescente per:
  • seminare i cereali;
  • seminare ortaggi da frutto e da foglia ma non quelli che tendono ad andare in semenza (come lattughe e spinaci);
  • potare gli alberi deboli (ideale la Luna Nuova);
  • raccogliere erbe officinali;
  • raccogliere ortaggi da frutto (fagioli, piselli, lenticchie, soia, mais, pomodori, peperoni, cetrioli, zucchine, zucchini…);
  • raccogliere ortaggi da radice (barbabietola, rapa, carota, ravanello…);
  • effettuare innesti a spacco;
  • (semina di cereali, di fiori, di ortaggi da frutto e da foglia, eccetto quelli che vanno in
  • semenza come lattuga e spinaci, taglio di legna da ardere, potatura di alberi deboli, innesto a spacco, raccolta di erbe medicinali e di ortaggi da radice e da frutto)
  • La tradizione consiglia di attendere la Luna Calante per:
  • seminare e trapiantare ortaggi da radice taglio di legna da costruzione;
  • potare alberi in pieno vigore, sfrondare;
  • effettuare innesti a gemma;
  • prelevare le marze;
  • raccogliere frutta e verdura a bulbo (cipolla, aglio, scalogno…);
  • vendemmiare;
  • mietere;

DAL CALENDARIO DI BACCO (Dio Greco del vino della fertilità e della vegetazione)

La tradizione lunare consiglia di imbottigliare: al primo quarto, in fase di luna crescente, per ottenere vini frizzanti. all’ultimo quarto, in fase di luna calante, i vini a lungo invecchiamento. con la luna piena si può imbottigliare qualsiasi tipo di vino.

La luna ideale per imbottigliare è comunque la prima luna nuova di primavera. (Marzo: lunazione di Primavera)

Anguria
Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )