Calendario semine e raccolti: Luglio 2013

Calendario semine e raccolti:

LUGLIO 2013 

luglio

Il mese lunare si suddivide principalmente nelle due fasi crescente e calante.

«Gobba a Ponente, luna crescente – gobba a Levante, luna calante».

Chi non riesce a orientarsi osservando la luna, non capisce mai se sia crescente o calante, si può memorizzare; quando la gobba ricorda la forma di una D (>) la luna è crescente, mentre quando ricalca la forma di una C (<) è calanteci.cala.

Quando dobbiamo seminare un cereale, i cereali vanno seminati a luna crescente nei segni di fuoco possibilmente ariete o leone. Se non fosse possibile seminare in questi giorni si può fare con la luna discendente. Il risultato sarà leggermente inferiore ma sempre buono.

La raccolta del cereale va effettuata a luna ascendente.

Quando la luna è nel periodo ascendente favorisce la salita della linfa verso le sommità della pianta, per questo è il periodo migliore per innestare e per il raccolto dei frutti.

Il periodo discendente favorisce lo sviluppo radicale, vanno eseguiti i lavori di potatura degli alberi e delle siepi così si perde meno linfa, i trapianti, la concimazione e la raccolta delle radici.

È un moto lunare che governa la riproduzione. La tradizione consiglia di fare determinati lavori in luna crescente (semina di cereali, di fiori, di ortaggi da frutto e da foglia, eccetto quelli che vanno in semenza come lattuga e spinaci, taglio di legna da ardere, potatura di alberi deboli, innesto a spacco, raccolta di erbe medicinali e di ortaggi da radice e da frutto) ed altri in luna calante (semina e trapianto di ortaggi da radice e dei bulbi, taglio di legna da costruzione, potatura di alberi vigorosi, innesto a gemma, prelevamento delle marze, sfrondatura, raccolta di frutta e di verdure a bulbo, vendemmia, mietitura).


La tradizione contadina è legata alle Fasi Lunari, ma non sono di secondaria importanza le caratteristiche del territorio, il clima e l’esperienza.

La tradizione consiglia di attendere la Luna Crescente per:

seminare i cereali;

seminare ortaggi da frutto e da foglia ma non quelli che tendono ad andare in semenza (come lattughe e spinaci);

potare gli alberi deboli (ideale la Luna Nuova);

raccogliere erbe officinali;

raccogliere ortaggi da frutto (fagioli, piselli, lenticchie, soia, mais, pomodori, peperoni, cetrioli, zucchine, zucchini…);

raccogliere ortaggi da radice (barbabietola, rapa, carota, ravanello…);

effettuare innesti a spacco;

(semina di cereali, di fiori, di ortaggi da frutto e da foglia, eccetto quelli che vanno in

semenza come lattuga e spinaci, taglio di legna da ardere, potatura di alberi deboli, innesto a spacco, raccolta di erbe medicinali e di ortaggi da radice e da frutto)

La tradizione consiglia di attendere la Luna Calante per:

  • seminare e trapiantare ortaggi da radice taglio di legna da costruzione;
  • potare alberi in pieno vigore, sfrondare;
  • effettuare innesti a gemma;
  • prelevare le marze;
  • raccogliere frutta e verdura a bulbo (cipolla, aglio, scalogno…);
  • vendemmiare;
  • mietere;

 


(Dio Greco del vino della fertilità e della vegetazione)
DAL CALENDARIO DI BACCO

La tradizione lunare consiglia di imbottigliare:

al primo quarto, in fase di luna crescente, per ottenere vini frizzanti

– all’ultimo quarto, in fase di luna calante, i vini a lungo invecchiamento.

– con la luna piena si può imbottigliare qualsiasi tipo di vino

La luna ideale per imbottigliare è comunque la prima luna nuova di primavera (Marzo: lunazione di Primavera)

 

Luna Piena (calante) 1-8  23-31

Cosa fare nell’orto

Si seminano all’aperto barbabietola,  bietola da coste, bietola da taglio{inocchio, indivia, lattughe, porro, rapa.

•  Si pianta all’aperto il finocchio pre­coce.

•  Si trapiantano all’aperto bietola da coste, bietola da taglio, cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo rapa, cavolini di Bruxelles, radicchio, indivia, porro, zucchina.

•  Si cimano anguria, cetriolo, melone, pomodoro.

•  Si raccolgono i pomodori da conserva e le verdure a bulbo (aglio, cipolla, sca­logno) procedendo poi alla conservazio­ne in cantina dopo averli fatti asciugare all’ombra.

Cosa fare nel giardino

•  Si eliminano le cime sfiorite di alberi e arbusti.

•  Si estirpano i bulbi sfioriti e si ripian­tano o si conservano, a seconda della specie.

•  Si potano alla base i rami grossi dei rosai non rifiorenti, cimando i rami più giovani; si potano invece a un terzo i rami sfioriti dei rosai rifiorenti.

•  Si potano e si cimano i ricacci delle siepi per mantenerne la geometria.

•  Si cimano spesso le erbacee perenni in fioritura.
•  Si sfalcia il prato.•  Si sbocciolano i primi fiori di crisantemo lasciando solo il più grosso.

CONCIMAZIONE VERDE Interrare la senape.

 Cosa fare nel frutteto

potatura

Si potano i succhioni su melo e pero, si esegue la potatura estiva di albicocco, ciliegio, pesco e arbusti da frutto. • Si innestano a gemma dormiente le drupacee. POTATURA: Seconda metà del mese. eseguire sulle piante vigorose e poco produttive di melo, la potatura verde per eliminare i succhioni sviluppati sul tronco e sulle branche principali • iniziare la potatura estiva al verde post-raccolta di pesco, ciliegio, albicocco, ribes ed altri arbusti da frutto.

Innesto: Innestare a gemma dormiente le drupacee (pesco, ciliegio, susino ecc.) ed altri fruttiferi • praticare lavorazioni del terreno sotto-chioma che non devono essere

profonde più di 10 cm . Raccogliere la frutta del mese per conservarla un surgelatore o sotto spirito e fare marmellate e gelatine.

Potatura: Cimare le erbacce da fiore per prolungare la fio

lame di taglio a 2,5-3 cm.

NEL CAMPO

SEMINA Dopo la raccolta di grano e orzo: soia e mais di secondo raccolto * entro la prima metà del mese; semina tardiva di grano saraceno.

Raccolta Grano, segale e avena.

Cosa fare in cantina

• Si colmano le botti

 

Primo quarto (crescente) 9-14

NELL’ORTO:

Cosa fare nell’orto

•  Si seminano all’aperto fagiolo e fagio­lino, prezzemolo, ravanello, zucchina.

querto

•  Si trapiantano all’aperto cavoli, indi­via, radicchio di Chioggia, sedano.

•  Si raccolgono i pomodori da consu­mo fresco.

•  Si prelevano i frutti per la produzione dei semi da conservare e si asciugano al sole. SEMINA A dimora all’aperto: prima metà del mese: fagiolo e fagiolino nani, zucchine; bietola da coste, agreto, ravanello, prezzemolo.

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

Trapianto all’aperto: primi del mese: sedano • cavoli (cavolfiore, broccolo, cappuccio autunno-invernale tardivo, di Bruxelles, verza), indivia riccia, lattughe (a cappuccio e romana estive), scarola ‘ seconda metà de] mese: radicchio di Chioggia precoce.

RACCOLTA Piante aromatiche e officinali da essiccare (menta, timo, melissa, lavanda, salvia, maggiorana, origano ecc.).

Cosa fare nel giardino

giardino

SEMINA. Si seminano le specie biennali e, in cassetta, le specie perenni da piantare la primavera seguente,  le erbacee perenni. All’aperto in piena terra: piante da fiore biennali (garofano dei poeti, primula, malva rosa, digitale, non ti scordar di me, violacciocca

Si piantano le specie di bulbose e tuberose a fioritura autunnale.

Si cimano le siepi spoglianti per infoltirle se occorre.

•  Si potano salvia e lavanda e si con­servano fiori e foglie per essiccare.

•  Si eseguono talee, con rami semi-legnosi; si margottano gli arbusti e si fanno le propaggini con i rampicanti.

•  Si raccolgono i semi delle annuali per riprodurle l’anno prossimo.

•  Si tosa il prato tenendo la lama alta e lo si concima.

 

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

In vaso: giovani crisantemi allevati in vaso o cassetta.

iRIPRODUZIONE Moltiplicare per talea semì-legnosa o erbacea arbusti da fiore e rampicanti (glicine, passiflora ecc.) • moltiplicare per margotta e propaggine • estirpare, dividere e ripiantare l’Iris ‘ riproduzione della pianta di papiro.

Cosa fare nel frutteto

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

  • Si inizia a piantare la fragola.

frutteto

Raccolta del mese

Orto:

Basilico, bietola da coste e da orto, cavolo cappuccio, cetriolo, cipollina, cipolla colorata, fagiolo, fagiolino, indivia riccia, lattughe ( (romana, a cappuccio), melanzana, melone, pomodoro, peperone, prezzemolo, radicchio da taglio, scarola, sedano, zucchino.

Frutteto:

mela, pera, pesca, albicocca susina, ciliegia, fragola, lampone, mirtillo, ribes, mora.
frutta

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )