Boletus granulatus Pinarello

Commestibile

             

Boletus granulatus Pinarello

Boletus granulatus
Pinarello

             commestibileCappello: 4-10 cm di diametro, emisferico, poi piatto, glutinoso e viscido, di colore bruno-rossastro, bruno-giallastro, ocraceo, sbiadisce molto negli esemplari adulti. La cuticola è facilmente asportabile e mette a nudo la carne giallastra, immutabile, tenera, che diventa molliccia negli esemplari adulti, odore e sapore grati.

              Tubuli corti, aderenti al gambo giallastra come i pori che “sono piccoli, angolosi di un bel colore giallo-chiaro negli esemplari giovani, olivastro negli adulti. Dai pori gemono negli esemplari immaturi delle goccioline di latice bianco che, cadendo sul gambo, lasciano delle piccole impronte che all’aria imbruniscono.

               Gambo: cilindrico, pieno, di consistenza tenace; di colore giallo picchiettato in alto da punteggiature brunastre.

            Spore: bruno-ocracee in massa, fusiformi.

            Habitat: cresce dall’estate all’autunno in boschi di conifere.

            Nota: simile al B. granulatus e, del pari commestibili sono: il B. collinitus che non secerne latice ed ha sfumature rosate alla base del gambo, ed il B. leptopus, più tozzo e robusto, cresce lungo i litorali e non in montagna.

        E’ specie commestibile, si consiglia di scartare i gambi e la cuticola. È anche consigliabile conservare solo gli esemplari giovani e sodi

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )