Asma bronchiale: allergia con difficoltà respiratorie (adulti e bambini)

Informazioni sulla problematicaasma

L’asma è una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree; le manifestazioni prevalenti includono ostruzione del flusso aereo, iper-reattività bronchiale e infiammazione delle vie respiratorie.

La vera e propria crisi acuta si verifica come conseguenza dell’esposizione a fattori scatenanti che incidono su un sistema bronchiale iperattivo ed ipersensibile. L’origine di questa problematica ha radici profonde, insite in un forte disequilibrio immunitario che, se non adeguatamente corretto, favorisce la tendenza dell’individuo a diventare iper-reattivo (allergico) verso sostanze comunemente presenti nell’aria o negli alimenti, innocue ai più, che vengono però riconosciute dall’asmatico come “nemiche”.

La broncocostrizione rappresenta il meccanismo di difesa per l’organismo che, sentendosi in pericolo, risponde “bloccando l’accesso” ai “nemici“. È importante sottolineare che lo stato infiammatorio (in cui si viene a trovare la mucosa respiratoria dell’asmatico) tende ad avere un andamento “crescente”: ogni episodio d’asma favorisce infatti i’episodio successivo.

Questa situazione di “infiammazione crescente” determina l’incremento della reattività dell’organismo nei confronti degli allergeni, aumentando il rischio del verificarsi di attacchi acuti.

Il giusto approccio

Un approccio naturale che, pur non sostituendosi assolutamente ai farmaco (i “salvavita” vanno sempre tenuti a portata di mano!), sia efficace ed utile in tale problematica, gli obiettivi di questo approccio sono: 1) diminuire la reattività dell’organismo nei confronti delle sollecitazioni da parte degli allergeni; 2) evitare, sin dalle prime “avvisaglie” cioè l’evoluzione dei sintomi verso la fase acuta, quali tosse persistente, respiro affannoso e/o sibilante, che possono precedere una crisi d’asma e fungono perciò da segnale d’allarme).

L’aiuto della natura

La natura, come sempre, ci viene in aiuto con rimedi, specifici per la problematica in oggetto, dalle utili proprietà; di seguito elenchiamo alcuni di essi.

basilico santoBasilico santo e Salvia officinale

II fitocomposto nato dall’unione di questi fitocomplessi e titolato al 40% in Acido rosmarinico, presenta molteplici proprietà tra cui quella immunomodulante che consente di migliorare l’efficienza della bilancia immunitaria nei confronti delia risposta agli allergeni.

Tale attività risulta di fondamentale importanza nel soggetto allergico che soffre di problematiche asmatiche poiché porta, nel tempo, alla diminuzione della reattività allergica nei confronti degli allergeni (acari, pollini, ecc.), allontanando il rischio di sviluppo di crisi acute.

Coleus (Coleus forskoholii)

Pianta tipica dell’Africa e dell’Asia, utilizzata da secoli nell’Ayurveda per diverse problematiche di contrattilità e spasmi muscolari.

Nella broncocostrizione risulta un rimedio di straordinaria efficacia: grazie alla presenza di diterpenoidi infatti mostra attività antinfiammatoria, antiossidante e inibitoria della acetilcolinesterasi.

Adatoda (Adhatoda vasica)

Gli estratti di Adatoda sono tradizionalmente impiegati per combattere la tosse, l’asma bronchiale e per alleviare i disordini allergici. Il fitocomplesso della pianta è ricco in componenti tra i quali rivestono particolare importanza gli alcaloidi.

Le proprietà antiallergiche, broncodilatatrici ed antiasmatiche della pianta si devono soprattutto all’alcaloide vaticina, che esercita sia una modulazione a livello delle terminazioni nervose bronchiali, sia un’azione stabilizzante antistaminica; il risultato è una diminuzione delle resistenze al flusso respiratorio. Inoltre l’Adatoda vanta proprietà mucolitiche ed espettoranti.

Drosera (Drosera rotundifolia)

Gli estratti di Drosera hanno attività spasmolitica sulla muscolatura liscia bronchiale, sono cioè in grado di esercitare un effetto rilassante sul muscolo, riducendone la contrattilità. Secondo gli studi, tale proprietà è dovuta ad un meccanismo d’azione adrenalinosimile: il suo effetto è cioè simile a quello dell’adrenalina, neurotrasmettitore antagonista all’istamina. Ne consegue un effetto terapeutico broncorilassante ideale per il trattamento dell’asma. Inoltre la Drosera ha attività antitussiva e secretolitica.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )