Amaretti alle mandorle

Tempo di esecuzione: 2 ore, più il tempo necessario per lasciarli riposare

Temperatura del forno: 125° sul termostato Difficoltà  •••

amaretti alle mandorle

Ingredienti: 200 gr di mandorle dolci – 50 gr di mandorle amare -200 gr di zucchero – 2 bianchi d’uovo – poco burro – poca farina

Esecuzione. Per la preparazione industriale degli amaretti si usa la « raffinatrice »; in famiglia si può ricorrere al mortaio, anche se la preparazione riuscirà un po’ lunga e laboriosa, o a un frullatore veloce.

Pestare o frullare a poltiglia le mandorle dolci e amare (senza sbucciarle)  insieme con lo zucchero, passarle al setaccio a maglie metalliche, raccogliere la farina di mandorle in una terrina e mescolarvi gli albumi montati a neve ben ferma, mescolando per amalgamare bene il tutto.

Mettere il composto ottenuto in una tasca di tela munita di bocchetta a foro liscio e premendo far scendere il composto direttamente sulla placca del forno imburrata e infarinata e lasciar riposare per 2 ore circa. Passare la placca in forno a 125° e togliere gli amaretti quando saranno asciutti; staccarli dalla placca con una spatolina

 

Amaretti alla cannella

Tempo di esecuzione: 2 ore, più il tempo per lasciarli riposare

Temperatura del forno: 125° sul termostato Difficoltà •••

Ingredienti: 250 gr di mandorle -200 gr di zucchero – 2 bianchi d’uovo – poco burro – poca farina -1 cucchiaino di cannella

Esecuzione Imburrare e infarinare una placca del forno. Scottare per un attimo le mandorle in acqua bollente, asciugarle in un canovaccio e passarle in forno a tostare leggermente, quindi pestarle nel mortaio (o nel frullatore) insieme con qualche cucchiaio di zucchero per evitare che facciano olio in modo da ottenere una farina; versarle in una terrina, aggiungere il rimanente zucchero, la cannella in polvere, i bianchi d’uovo montati a neve e mescolare bene con un cucchiaio di legno per amalgamare il tutto.

Mettere il composto ottenuto in una tasca di tela munita di bocchetta a foro liscio e, premendo sulla tasca, far scendere il composto direttamente sulla placca del forno sotto forma di palline, un po’ distanti l’una dall’altra per evitare che, cuocendo, si attacchino tra di loro e lasciar riposare per circa 2 ore.

Mettere la placca in forno alla temperatura di 125° sul termostato e lasciarcela per circa 30 minuti e cioè fino a quando gli amaretti si saranno ben essiccati. Staccare delicatamente gli amaretti dalla placca con una spatolina e lasciarli ben raffreddare.

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )