Amanita rubescens  Tignosa vinata

Commestibile

 

Amanita rubescsns Tignosa vinata

Amanita rubescsns
Tignosa vinata

        commestibile Cappello: da 5-15 cm di diametro, carnoso, dapprima emisferico poi piano, di colore bruno-rossastro o vinato, a volte roseo o sbiadito, coperto da piccole verruche bianche o grigiastre; cuticola brillante, leggermente viscosa.

            Lamelle: bianche, fitte rossastre al tocco.

            Gambo: 8-20 cm, robusto, cilindrico, color vinato, pieno, poi cavo, striato nel tratto sovrastante l’anello; anello membranoso, ampio, pendulo, striato, bianco o rosato; volva poco evidente, talora presente in residuo.

           Carne: bianca, tenera, di color rosato alla permanenza al­l’aria, di odore insignificante e sapore acre. Spore: bianche, ellittiche, amiloidi.

            Habitat: cresce dalla primavera all’autunno nei boschi di latifoglie e conifere, su qualsiasi tipo di terreno.

 

           Solo dopo prolungata cottura si rivela un fungo di buona qualità.

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )