Acqua: depura, dimagrisce, aiuta a digerire

bimba bve acqua

 Sì, l’acqua è proprio miracolosa. Specie se assunta la mattina a stomaco vuoto (due bicchieri) e a temperatura ambiente, nonché la sera prima di coricarsi.

Bene l’acqua oligominerale ricca di sali e sostanze attive, bene anche l’acqua dei nostri rubinetti

Siamo da sempre portati a considerare l’acqua un non-alimento, un optional della nostra alimentazione, sottovalutandone gli enormi effetti positivi.

In realtà pulisce l’organismo e tutto l’apparato digerente, sgombra lo stomaco, il colon e l’intestino dai residui di cibo (ma solo a stomaco vuoto), è drenante per i reni, idrata i tessuti, e se assunta durante i pasti scongiura la stipsi (ma a chi soffre di ritenzione idrica è consigliata solo fuori pasto.

Cosi ingerita, infatti, elimina le tossine, aiuta il ricambio e fa addirittura dimagrire perché porta via quella stagnazione che favorisce la cellulite.

Ma solo se assunta fuori pasto.

Molte persone, erroneamente, sono convinte che bere acqua gonfi e favorisca l’insorgere della cellulite; ma è vero il contrario: aiuta a eliminarla.

«L’acqua è un’arma contro il grasso, lo sapevate?» ricorda Christina Newburgh, creatrice di Centri Benessere e   Beauty Farm all’avanguardia, specializzata soprattutto in una terapia di­magrante basata sulla combinazione di varie acque. «La gente pensa che sia una soluzione troppo facile, oggi che viviamo nell’era dei computers e non si sa, invece,  che il nostro organismo ha un bisogno continuo di acqua.

«Beviamo troppo poco, invece, questa è la verità”, afferma la specialista secondo la quale, se vogliamo che il nostro corpo funzioni alla perfezione dobbiamo consumare i classici due litri d’acqua al giorno, che corrispondono a otto bicchieri grandi.

Solo così, dice, potremo aiutare il fegato in difficoltà eliminando tossine e lavando  i reni. Inoltre l’acqua aiuta a metabolizzare il grasso accumulato ottenendo un effetto dimagrante.

Ci accorgeremo che più beviamo più avremo sete, e sentiremo il bisogno di bere ancora di più. E’ un fatto normale di un l’organismo che sta bene.

«È il segnale positivo, precisa la dottoressa, che il nostro corpo sta reagendo e che si sta abituando a un regime idrico indispensabile, un regime che le abitudini sbagliate, possono cancellare.

Il corpo umano è fatto al 70 per cento di acqua: senza di essa i nostri muscoli sarebbero ben poca cosa senza contare che è proprio l’acqua che mantiene umidi i polmoni per rendere possibile la respirazione, mantiene a livelli ottimali la  temperatura del corpo all’nterno e in superficie, lubrifica le giun­ture permettendo al nostro corpo di essere un computer perfetto.

E allora attenzione a non sottovalutare la sua importanza. Quindi bere, bere, bere più che si può. Acqua naturalmente anche con un dito di vino per rendere l’acqua più gradita.

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )