Baciare i gatti è pericoloso: lo dice la scienza.

La scienza si schiera contro i baci ai gatti. Secondo alcuni scienziati baciare i gatti potrebbe anche infettare con una grave malattia. 

gatto con bambino alla finesra  Gli studi condotti dagli studiosi inglesi e americani, e riportati sulla rivista Emerging Infectious Diseases sostengono, infatti,  che coccolare il gatto e baciarlo non sia affatto una buona cosa, anzi è molto pericoloso. Questi studi sostengono che la malattia del graffio non si diffonde solamente tramite graffio o morso ma anche quando la pelliccia del l’animale si trovi a contatto con la bocca degli esseri umani.Sembra che la pelliccia dei cucciolotti, i gattini che ancora non hanno superato il sesto mese di vita, sia quella più pericolosa.
Il responsabile di questo particolare tipo di malattia è un batterio di nome “ Bartonella henselae che è presente nelle pulci dei gatti. Questo batterio è causa di svariate infezioni e può provocare batteriemiaendocarditeangiomatosi bacillare e peliosi epatica.

Manifestazioni e pericoli.  Sembra che il batterio, una volta passato sulla pelle dell’uomo, nella parte contagiata, si bambina con gattinoformi una pustola e che questa generi febbre alta.  La diagnosi generalmente viene effettuata tramite emocoltura. La prognosi prevede una guarigione in circa 4 mesi. E’ però anche vero che se questo tipo di malattia generalmente scompare in un tempo medio lungo, a volte, i sintomi, possono essere gravi. In soggetti con un sistema immunitario basso, e nei bambini, la malattia può trasformarsi letale per il cervello e per il cuore provocando danni irreversibili e, a volte, anche la morte.
L’ideale sarebbe non venire in contatto con la pelliccia dell’animale e soprattutto evitare di “sfregarla” accarezzandolaSe si amano gli animali  e considerando che l’80% della popolazione mondiale ha un animale in casa, questo comportamento diventa molto difficile .Bisogna inevitabilmente stare molto attenti all’igiene. Lavarsi le mani appena finito di far le coccole al micetto, cercare di non farlo uscire troppo da casa e mettergli, comunque, un antiparassitario. Evitare che il gatto possa entrare in contatto con altri animali poco puliti o abituati a girovagare liberi.
   Baciare gli animali non è comunque una buona abitudine ma, se proprio non ne potete fare a meno, state molto attenti all’igiene del vostro animale e che voi non abbiate, in bocca, ferite aperte.
Se non possiamo prevenire e combattere tutti i batteri del mondo almeno cerchiamo di limitarne i danni.

  Personalmente ho conosciuto famiglie con gattini e non ho avuto notizia di problemi: la mia compresa. Io penso che come in tutte le cose, è meglio però, avere attenzione usare sempre prudenza e non esagerare nelle coccole. Ricordando che la presenza di un animale può essere di grande importanza per un bambino. (ndr)