Bambina addormentata  Meglio la colazione che 5 minuti in più di sonno. / bambini e i ragazzi che saltano la prima colazione nelle ore del mat­tino vedono meno bene, hanno dif­ficoltà d’attenzione e in generale rendono meno a scuola.

A dimostrarlo è uno studio pubbli­cato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition. «È provato che saltare la colazione riduce la capacità di concentrazione e priva i ragazzi dell’energia necessaria per la .mattinata», spiega Claudio Maffeis, direttore dell’Uni­tà operativa complessa di Pediatria dell’università di Verona e autore dello studio. Che aggiunge: «Al contrario, bambina che fa coazioneuna colazione bilanciata for­nisce l’energia e i nutrienti necessari al cervello per avere una buona attenzione». Peccato che sia i bambini che gli adolescenti perdano la buona abi­tudine di far colazione man mano che crescono mentre aumentano le cattive abitudini. A rilevarlo è una ricerca condotta dall’Osservatorionutrizionale Grana Padano su 500 femmine e maschi in età scolare. La ricerca mostra che si passa dal 5% di bimbi che non fanno colazione nella fascia d’età sotto i 6 anni, al 20% dei ragazzi tra i 14 e i 17 anni.

  Ma a preoccupare gli esperti sono soprattutto gli zuccheri. Il 50% de­gli adolescenti, infatti, usa quotidianamente, anche durante i pasti principali, bevande zuccherate.Troppi anche i grassi: dai più pic­coli ai 17enni introducono più del 10% dell’energia con gli acidi grassi saturi e meno del 5% con gli aci­di grassi polinsaturi: l’inverso di quanto raccomandato.

 

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )