FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE: LA SPESA DI GIUGNO

cesto con frutta e verdura In Giugno è già piena estate. L’orto accoglie la stagione più calda che porta in dote i numerosi membri della famiglia solanacea: melanzane, peperoni e pomodori iniziano ad essere raccolti proprio a giugno, mentre le patate, dopo le “novelle”– anche loro nello stesso clan– attenderanno la piena maturazione a fine estate. Se in stagione erano entrati a maggio anche i fagiolini, a completare il gruppo delle nuove entrate in questo mese ci sono cetriolo e zucchino, due ingredienti fondamentali di insalate e altri piatti di stagione.

   Con la lunga lista di ortaggi disponibile nel mese, puoi cedere anche all’indecisione sui piatti da preparare, scegliendo tra una fresca insalata con tanti ingredienti crudi (carotacetriololattugapeperonepomodoro) oppure un contorno più tradizionale come le zucchine alla scapece.  Nel  mese di giugno, si possono elencare venti verdure: aglio bietola carota cece cetriolo cipolla erba cipollina fagiolino fagiolo fava lattuga lenticchia melanzana patata peperone pisello pomodoro rfrutta e verdura del mese albicoccheavanello scalogno sedano zucchino– E ancora nel cesto delle verdure per questo mese ci sono: asparagi, cicoria, rucola, lattuga, ravanelli, rabarbaro, patate novelle, fave, barbabietole, carote, sedano, piselli.

   Albicocche. Protagoniste della ricchissima macedonia di Giugno, le albicocche dalla consistenza fragrante e dal sapore molto dolce sono le alleate della tintarella. Dal facile deperimento, vanno consumate in pochissimo tempo dal momento dell’acquisto. Ricche di Vitamina B, C, PP, di carotenoidi e soprattutto di Vitamina A essenziale per la nostra pelle, capelli e unghie. Ma non solo, questo frutto dal vivo colore arancione ha un elevato contenuto di magnesio, ferro, calcio e potassio. Proprio per queste sue proprietà nutrizionali l’albicocca dovrebbe essere durante il periodo estivo, l’ingrediente principale di chi soffre di anemia. Ma il contenuto del frutto, è anche un buon lassativo dunque attenzione a non abusarne di troppo mature. E per chi ha voglia di cimentarsi in cucina, che c’è di meglio per la prima colazione di un’ottima marmellata di albicocche fatta in casa?

frutta e verdura cestone ZucchineRegine indiscusse di sfiziose ricette tipiche di questa stagione, le zucchine con il loro fiore ottimo per la preparazione di gustose frittelle ripiene, dal sapore leggero grazie all’elevato contenuto di acqua sono un’abbondante fonte di folato, potassio, e vitamine A e C. Dal bassissimo valore calorico, le zucchine contengono anche carotenoidi che garantiscono una forte azione antitumorale. Ma non basta, fatene una scorpacciata prima di esporvi al sole in quanto, questa verdura dalla forma un po’ allungata (anche se si può trovare anche in forma rotonda) garantiscono un’abbronzatura perfetta mantenendo la pelle giovane.

   Melanzane. Dalla consistenza cremosa, la melanzana non può essere assolutamente consumata cruda in quanto, a causa della solanina in essa contenuta, è particolarmente tossica. La Frutta e verdura del mese cigliegieosoft Word frutta ciliegiemelanzana nonostante sia una verdura, e dunque povera di grassi, ha la caratteristica di assorbirli soprattutto se cucinata con l’olio, consentendo però allo stesso tempo la preparazione di piatti molti ricchi e saporiti. Una buona fonte di fibra e acido folico, la melanzana ha proprietà antiossidanti. Purtroppo però si danneggia facilmente quindi è buona regola maneggiarla con cura e tenerla in frigo al massimo per un paio di giorni.

   Fagiolini. fagiolini, ovvero i baccelli immaturi del fagiolo, hanno proprietà molto diverse dai legumi, e proprio per queste caratteristiche sono molto più simili agli ortaggi. Infatti contengono pochissime calorie, pochi carboidrati e la stessa cosa vale per le proteine. Ricchi di sali minerali, fibre, Vitamina A e potassio sono consigliati a soggetti affetti da stitichezza. Grazie al loro sapore fresco sono ottimi se consumati a temperatura ambiente con olio, sale aglio e basilico. Nel cuocerli fate attenzione a non abusare con l’acqua, infatti potrebbero perdere tutte le loro proprietà nutrizionali

   Pesche. Dalle moltissime varietà gialla, bianca, con pelo o senza la pesca è un frutto particolarmente profumato, dolce, carnoso e molto rinfrescante grazie all’abbondante quantità d’ acqua in essa contenuta. Uno dei frutti per eccellenza estivi, la pesca ha un basso contenuto calorico e quindi può rientrare in qualsiasi dieta alimentare. Diuretiche, lassative e depurative le pesche hanno un buon contenuto di Vitamina A e C, ma come tutta la frutta è meglio consumarle a fine pasto per non rallentare la digestione. Sciroppate o trasformate in morbida confettura, le pesche possono esserci d’ aiuto per affrontare al meglio il prossimo inverno.

Per tutto il mese di Giugno possiamo ancora trovare fragole, kiwi, pere, ciliegie, nespole