Quando parliamo dell’aglio, non ci riferiamo ad un semplice alimento, ma ad un vero e proprio farmaco naturale. Oltre a rappresentare un potente Signora mangi spicchio di aglioantibatterico, l’aglio aiuta a fluidificare il sangue e contribuisce ad abbassare il colesterolo LDL e la pressione   Può dunque rappresentare un rimedio naturale, utile in caso di ipertensione L’aglio ha la capacità di combattere i batteri resistenti delle infezioni croniche ed è tradizionalmente considerato un alimento favorevole per prevenire e curare le sepsi nel corpo umano. è uno dei rimedi naturali della tradizione popolare anche per i malanni invernali, come raffreddore e influenza.  Il nuovo studio, ha rivelato che l’aglio è in grado di distruggere componenti nei sistemi di comunicazione dei batteri e lo strato protettivo che ricopre il microrganismo. Oltre all’azione antibatterica, l’aglio riesce a rafforzare l’effetto degli antibiotici. Secondo Tim Holm, membro del team. “Ci sono sufficienti conoscenze per continuare gli studi per realizzare un farmaco a base di aglio e testarlo nei pazienti”.

  Nel frattempo, noi, continuiamo ad usare l’aglio nelle nostre preparazioni culinarie, anche perché ne migliora anche il sapore. Cuociamolo tranquillamente poichè un normale calore di cottura oltre a non distruggerne le peculiarità  medicamentose, ne elimina fortemente l’odore che può permanere nell’alito. In generale, tutti i cibi ricchi di polifenoli aiutano a combattere il respiro da aglio. Vi potranno aiutare, ad esempio, spinaci, prezzemolo e menta, insieme a bevande come limonata e tè verde.

  Alcuni stratagemmi che vi permetteranno di assumere aglio senza compromettere l’alito.aglio in cucina

Mela. Un rimedio semplicissimo contro l’alito cattivo lasciato dall’aglio è la mela. Infatti questo frutto, consumato crudo, aiuta a combattere il respiro all’aglio eliminando quei componenti che conferiscono l’odore caratteristico.. Hummus di ceci. Volete provare a nascondere una piccola quantità di aglio nei vostri cibi abituali? Uno o due spicchi di aglio crudo fanno parte della ricetta per la preparazione dell’hummus di ceci. L’aglio darà all’hummus il tipico sapore caratteristico, ma allo stesso tempo i ceci contribuiranno a mitigare gli effetti dell’aglio sull’alito, con il loro sapore tendenzialmente più dolce e delicato. Aceto di mele L’aceto di mele può essere una soluzione utile da abbinare all’aglio insieme a erbe aromatiche in abbondanza per preparare una salsa per il condimento dei vostri piatti, ad esempio di ortaggi o insalate. Ad esempio potete mescolare a qualche cucchiaio di aceto di mele uno spicchio d’aglio tritato, un cucchiaio di olio extravergine e erbe aromatiche come basilico, origano e timo. Guacamole. Il guacamole è una salsa composta uncamente da purea di avocado miscelata con succo di lime, aglio e sale a cui potrete eventualmente aggiungere ingredienti come peperoni tritati, erbe aromatiche o pomodorini. Estratto secco. Chi proprio non gradisce il sapore dell’aglio, ma non vuole rinunciare ai suoi benefici, può richiedere in erboristeria dei preparati fitoterapici a base di aglio, ad esempio sotto forma di capsule e composti da estratto secco di aglio. L’erborista saprà indicarvi le quantità e le modalità di assunzione a seconda dei vostri problemi di salute.

 

Leave a Reply
Your email address will not be published.
  • ( will not be published )